L'appello di Figuccia alla Santuzza: "Cara Santa Rosalia, liberaci da Orlando"

Il deputato regionale ha postato sulla sua pagina Facebook un'invocazione alla Santuzza per chiedere la liberazione di Palermo dai rifiuti: "Imperdonabile è che non si faccia nulla per garantire che la città sia pulita e decorosa"

"Cara Santa Rosalia, Santuzza patrona della nostra amata città, testimonianza di spiritualità e di tenacia, accorriamo a te, bisognosi di speranza e di prosperità. Ebbene, Orlando potrà pure interpretare delle parti fingendo di credere nell'idea che i problemi si risolvono rimproverando i palermitani i quali per carità, non saranno degli stinchi di santo, ma credo che il dovere di mantenere pulita la città, sia prima di tutto nelle prerogative del primo cittadino. Com'è possibile che i palermitani in Svizzera non sporcano? Forse una strada sporca crea incuranza e questo per carità, non è accettabile. Ma molto più imperdonabile è che non si faccia nulla per garantire pulizia e decoro in questa città che nonostante tutto, continua ad essere bella. Che già nei secoli fu gloriosa e ricca di sfarzi e che oggi, è ridotta a steppe di marginalità sociale e di degrado". Sono le parole del deputato regionale Vincenzo Figuccia, che ha postato sulla sua pagina Facebook un'invocazione alla Santuzza per chiedere la liberazione di Palermo dai rifiuti.

La lotta di Orlando contro chi sporca diventa 2.0: foto e video su Facebook

"Mi chiedo o Santuzza - prosegue Figuccia - come possiamo presentarla in un giorno cosi importante per la città, quello che onora te quale sua patrona, ai turisti che vengono a visitarla e a noi stessi, costretti a vergognarci? Santa Rosalia, tu che cu hai liberato dalla peste, aiutaci e liberaci da Orlando. A poco varranno le raccolte firme di qualche politico illiminato se questo sindaco non acquisirà consapevolezza che il suo tempo è finito. D'altra parte, ha una maggioranza schiacciante in consiglio comunale dove, fatte poche eccezioni, l'opposizione è inesistente. Ogni tanto, sento levare la voce di mia sorella Sabrina tra i banchi dell'opposizione ma chiaramente, ci sono poche voci che rischiano di rimanere isolate in una maggioranza che affoga incurante nei mali, nelle cattiverie e nella sporcizia di questa città. Santa Rosalia, aiutaci tu".
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Poliziotto della questura di Palermo si suicida lanciandosi da un viadotto

  • Incidente stradale, morta a 42 anni ginecologa palermitana

  • Pestato durante una lite con la moglie, 41enne muore al Civico

  • Ferragosto tragico: si tuffa in mare e muore annegato ad Aspra

  • "Addio Lando": è morto il proprietario del Break

  • Papireto, tenta suicidio ma si schianta al piano di sotto: ferita una donna

Torna su
PalermoToday è in caricamento