Ex Province, Consulta boccia l'elezione diretta di presidente e consiglieri

La legge approvata dall'Ars lo scorso anno era stata impugnata dall'ex premier Gentiloni. Resta quindi in vigore il vecchio testo che prevede l'elezione di secondo grado. Musumeci: "Si continua a dare forza alla rappresentanza degli apparati di partito condannando il cittadino a un ruolo passivo"

Palazzo dei Normanni - sede Ars

La Corte costituzionale ha bocciato la norma votata dall'Assemblea regionale nel 2017 che prevedeva l'elezione diretta di presidente, Giunta e Consiglio delle ex Province, oggi liberi consorzi. La legge era stata impugnata dall'ex premier Gentiloni. Resta quindi in vigore il vecchio testo che prevede l'elezione di secondo grado tra sindaci e consiglieri comunali senza alcun compenso aggiuntivo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 "La decisione della Consulta - commenta il presidente della Regione, Nello Musumeci - mi sorprende. In un momento in cui la gente si allontana dalle Istituzioni, l'elezione diretta del presidente della Provincia avrebbe rappresentato un pieno coinvolgimento del cittadino elettore. Un presidente di provincia eletto dal popolo avrebbe avuto una maggiore legittimazione, invece ancora una volta si continua a dare forza alla rappresentanza degli apparati di partito condannando il cittadino a un ruolo passivo e tenendolo lontano dai seri e veri processi decisionali"..

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Va in ospedale per sospetta congiuntivite, due giorni dopo 30enne trovato morto in casa

  • Coronavirus, positivo anche primario dell’ospedale Villa Sofia: è ricoverato al Cervello

  • Sesso a 3 in strada davanti ai vigili: "Così passiamo la quarantena", denunciata giovane palermitana

  • Un cerotto contro il Covid-19: il vaccino scoperto dagli scienziati Usa gemellati con Palermo

  • Controlli sui prezzi di frutta e verdura, rincari anche del 100% di finocchi e fagiolini

  • Coronavirus, in Sicilia registrati altri 95 contagi: 559 i pazienti ricoverati

Torna su
PalermoToday è in caricamento