Almaviva, il Parlamento approva: “Stanziati 20 milioni per i call center”

L'emendamento al decreto Milleproroghe passato in Aula porta la firma del M5s. I parlamentari: "Era nostro dovere dare un segnale di attenzione, in attesa di soluzioni strutturali, ai lavoratori del comparto"

Approvato nel decreto Milleproroghe l’emendamento che stanzia per il 2020 ben 20 milioni di euro come sostegno ‘tampone’ ai lavoratori delle imprese del settore dei call center. A darne notizia, con una nota i parlamentari nazionali del Movimenti 5 Stelle Davide Aiello, Roberta Alaimo, Valentina D’Orso, Filippo Perconti e Adriano Varrica firmatari dell’emendamento".

"Era nostro dovere - commentano i parlamentari - dare un segnale di attenzione, in attesa di soluzioni strutturali, ai lavoratori del comparto, come quelli di Almaviva, che da mesi vivono un futuro incerto. Al tavolo ministeriale, insieme alle parti interessate, - continuano i Cinquestelle - la contrattazione prosegue per definire il futuro del settore. Il M5S segue con la massima attenzione la crisi di Almaviva con l’obiettivo di tutelare i lavoratori, in sinergia con il Ministero del lavoro”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Quella notte d'amore all'Ucciardone, Graviano: "Ho fatto un figlio ed ero al 41 bis"

  • Colpo al clan dell'Arenella, 8 arresti: c'è anche il boss accusato della strage di via D'Amelio

  • Donna di 52 anni muore al Policlinico, tensione in ospedale: familiari sporgono denuncia

  • La migliore arancina di Palermo? Simone Rugiati non ha dubbi: "E' quella di Sfrigola"

  • Mafia, la vedova Schifani sull'arresto del fratello: "Sono devastata, per me è morto ieri"

  • Giro di escort in pieno centro: facevano prostituire 10 palermitane, tre arresti

Torna su
PalermoToday è in caricamento