Vittorio Sgarbi ci prova: "Mi candido a presidente della Regione siciliana"

Nella lunga volata verso le elezioni, Crocetta trova lo sfidante più inaspettato. Il critico d'arte fa sul serio: "Ho già molte idee per la Regione, penso che i siciliani mi voteranno"

Vittorio Sgarbi

Nella corsa alla Presidenza della Regione arriva il nome che non t'aspetti: Vittorio Sgarbi. L'ultima provocazione del critico d'arte è arrivata nel corso della trasmissione 'Casa Minutella' su Trm. "Mi candido a Presidente della Regione siciliana - ha detto Sgarbi -. L'ho deciso stanotte e ho già molte idee per la Regione. Penso che i siciliani mi voteranno". 

Negli scorsi mesi il nome di Sgarbi era circolato anche in ottica sindaco di Palermo. Una pazza idea, quella di Francesco Vozza, referente provinciale di Noi con Salvini Palermo, che però poi non si è mai concretizzata anche per la bocciatura decisa da Angelo Attaguile, segretario nazionale e coordinatore in Sicilia del partito. Sgarbi avrebbe comunque declinato l'invito: "Ho deciso fermamente di non fare più nulla che abbia affinità con incarichi pubblici in Sicilia - disse il critico d'arte lo scorso luglio -. E’ una regione totalmente irrecuperabile perché danneggiata dallo Stato. Prima l’ha messa in ginocchio la mafia e ora lo sta facendo lo Stato, con tutta una serie di prefetti e commissari antimafia carrieristi. Nella vostra isola c’è una situazione che mi fa orrore, in Sicilia tutto è compromesso dalla violenza esercitata dallo Stato contro i suoi cittadini. Ed io non voglio essere complice dello Stato in azioni che sono contro ogni rispetto delle persone".

Adesso però è arrivata la retromarcia. "Ho molte idee", ha detto Sgarbi. Occhi puntati sul turismo, ma anche sui musei, sulle pale eoliche che, come ha annunciato vuole "distruggere". Sgarbi vanta già un'esperienza da primo cittadino in Sicilia: ha guidato per 4 anni Salemi. Nell'aprile del 2012 il critico d'arte si candidò come sindaco di Cefalù, sostenuto da tre liste civiche. In quella occasione ottenne il terzo posto tra i vari candidati con il 16,8% dei voti contro il 34,5% ottenuto dal Sindaco eletto Rosario Lapunzina. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lite dopo gli insulti alla moglie, sparatoria allo Zen: fermato un pregiudicato

  • Zona via Belgio, si suicida lanciandosi dal quarto piano: paura davanti a una scuola

  • Si cercano portalettere, Poste Italiane assume anche a Palermo

  • Allo Zen si torna a sparare, 48enne grave in ospedale

  • Falliscono colpo in casa e si "imbucano" a veglia funebre per evitare i carabinieri, 2 arresti

  • Detenuto suicida in carcere, indagata per omicidio colposo la direttrice del Pagliarelli

Torna su
PalermoToday è in caricamento