"Alle Regionali voto falsato", Cancelleri rilancia la richiesta di intervento dell'Osce

Il candidato governatore per il M5S, arrivato secondo alle spalle di Nello Musumeci, annuncia: "Chiederò loro che vengano al più presto in Sicilia per monitorare fin da subito tutti i movimenti in vista delle politiche"

Giancarlo Cancelleri

"Dopo il voto in Sicilia, come avevamo preannunciato, si sta delineando uno scenario inquietante". A dirlo è, dalla sua pagina Facebook, Giancarlo Cancelleri. Candidato governatore alle elezioni regionali per il M5S è arrivato secondo alle spalle di Nello Musumeci e adesso, dopo la notizia dell'indagine a carico del neo eletto deputato regionle Edy Tamajo, rilancia un tema più volte affrontato in campagna elettorale: quello del voto "pulito".

"Stiamo parlando  sottolinea Cancelleri riferendosi a Tamajo - di 14.000 voti che hanno fatto di Tamajo il candidato più votato a Palermo. Inoltre Tamajo, eletto in passato con Grande Sud di Gianfraco Micciché, si sarebbe fatto notare perché caldeggiava il voto disgiunto per Musumec ie su whatsapp giravano i santini che indicavano la preferenza per lui e Musumeci. E' gravissimo. Anche perchè arriva dopo l'arresto di De Luca e dopo la denuncia sulle preferenze di Sammartino che sarebbero state ottenute con anziani interdetti portati a votaresenza il consenso dei familiari. I voti degli impresentabili a queste elezioni sono stati 100.000, adesso iniziano ad esserci indagini su come questi voti siano stati acquisiti".

"Alle Regionali voti comprati per 25 euro", indagato il neo eletto Edy Tamajo“

Secondo il grillino "la vittoria di Musumeci è sicuramente contaminata, ma ora emerge la probabilità che il risultato elettorale sia stato falsato dalla compravendita di voti e ancora non sappiamo quanto questa pratica sia stata diffusa. Secondo la stampa, infatti, quello di Tamajo potrebbe non essere l'ultimo scandalo. Se per batterci hanno barato in questo modo vuol dire che non gli è rimasta più alcuna arma lecita da utilizzare. Spero che la magistratura faccia chiarezza al più presto e spero anche che i media nazionali si sveglino e inizino a raccontare quello che è successo durante le regionali siciliane, anche a causa del loro silenzio complice. Presto scriverò un'altra lettera all'Osce dove racconterò gli scandali che si stanno scoprendo in questi giorni, il fondamentale ruolo di impresentabili arrestati e condannati come portatori di voto a Musumeci e il comportamento dei media che ha influito negativamente sull'affluenza alle urne e sulla scarsa sensibilizzazione dell'opinione pubblica sul tema degli impresentabili. Chiederò loro che vengano al più presto in Sicilia per monitorare fin da subito tutti i movimenti in vista delle politiche e che monitorino il voto delle politiche del 2018 nella nostra Regione. Non possono continuare a farla franca".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lite dopo gli insulti alla moglie, sparatoria allo Zen: fermato un pregiudicato

  • Centro Convenienza chiude e non consegna i mobili già pagati: "Clienti truffati"

  • Allo Zen si torna a sparare, 48enne grave in ospedale

  • Falliscono colpo in casa e si "imbucano" a veglia funebre per evitare i carabinieri, 2 arresti

  • Folle serata allo Sperone, litiga con la moglie per i Sofficini e viene arrestato

  • L'arancina più buona a Palermo, gara alla vigilia di Santa Lucia: vince il Bar Matranga

Torna su
PalermoToday è in caricamento