Regionali, Faraone contro Crocetta: "Non lo sosterrò, si facciano le primarie"

Il leader dei renziani in Sicilia non si sbilancia su una sua candidatura, ma detta i tempi per il voto: "Gazebo a luglio". Rimpasto di Giunta? "Non facciamo ridere i polli". Sull'ipotesi Grasso alla presidenza della Regione, il sottosegretario dice: "Non cerchiamo Maradona, se non si trova"

Davide Faraone

Il sottosegretario alla Salute Davide Faraone chiede le primarie in vista delle prossime elezioni Regionali e annuncia che non sosterrà Crocetta. Il leader dei renziani in Sicilia non si sbilancia su una sua eventuale candidatura, ma detta i tempi per il voto. "Noi lanciamo le primarie, punto e basta - ha detto Faraone nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta nella sede di 'Cambiamenti', la leopolda sicula - . Le dovremmo convocare entro fine maggio per farle svolgere in una domenica di luglio. Porteremo 200mila elettori alle primarie. Ci sara un candidato del Pd di Renzi che ha dato a questo partito una prospettiva: alle primarie io di certo non starò con Crocetta". 

Sull'ipotesi di rimpasto nel governo regionale, Faraone è tranchant: "Non facciamo ridere i polli. Sento ancora parlare di verifiche di maggioranza, di ragionamenti sul gradimento di questo o quell'assessore, di esame del sangue agli assessori per capire se sono con me o contro di me, riusciremo a bruciare in un giorno quanto dimostrato domenica scorsa. Discorsi perfettamente inutili, pensiamo già alla prossima legislatura".

"Per le amministrative le squadre sono già fatte - ha aggiunto - le elezioni regionali saranno il primo test della nuova segreteria Renzi, ma al tempo stesso l'ultimo test prima delle politiche nazionali. Io ero convinto e sono convinto che interrompere la legislatura sarebbe stata la scelta più saggia. Candidature unitarie come ad esempio Grasso? Un film che ho già visto: si cerca un Maradona e poi non si trova. E si cerca il candidato a pochi giorni dal voto attorno ai tavoli di coalizione, distruggendo la coalizione stessa. Qualunque nome potrà passare dalle primarie e gli farà bene".

"Se io mi candido? Ripeto che noi esprimeremo una candidatura della nostra area" ha risposto Faraone, che infine ha lanciato una stoccata a governo e Ars: "Dovevano fare solo una cosa, la legge di stabilità, e ne hanno fatto una parziale". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il catering allo stadio per l'Italia, poi lo schianto mortale: il bar Rosanero piange il suo chef

  • Palmese-Palermo, rissa furibonda tra tifosi rosanero: ci sono feriti

  • Incidente in zona Fiera, perde il controllo della moto e cade: morto 43enne

  • Via Ugo La Malfa, esplode pneumatico: morto gommista di 18 anni

  • Incidente a Corleone, auto sbanda e finisce contro un albero: morto diciannovenne

  • Truffe, droga e rapine: i boss di Brancaccio facevano spaccare le ossa ai disperati, 9 arresti

Torna su
PalermoToday è in caricamento