Elezioni Partinico, il candidato sindaco Pietro Rao: "Ecco cosa farei nei primi 100 giorni"

L’ex onorevole, candidato sindaco della città, ha stilato nove azioni da concretizzare nei primi tre mesi

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Un programma amministrativo ricco, concreto, snello, vera sintesi delle soluzioni ai mali che soffocano Partinico. Questo è il piano programmatico di Pietro Rao: Partinico e i partinicesi al centro di una “rivoluzione del fare” che ha già pronti 9 punti da portare a compimento durante i primi 100 giorni di governo cittadino. Prima azione di Rao è una profonda pulizia con annesso ripristino del decoro di piazza Duomo per riportare il centro storico alla bellezza dei tempi migliori. Altro punto immediato del programma è quello del baratto amministrativo, che permetterà ai cittadini in difficoltà economica di ottenere tagli alle tasse grazie ad attività di pubblica utilità per la collettività, previsto poi un “Piano d’emergenza” con tanto di regolamento finalizzato al rilancio delle attività commerciali che prevede agevolazioni fiscali per i negozianti di Partinico. Quarto obiettivo di Pietro Rao è la messa in sicurezza del mercato quindicinale disponendo gli stand su una fila e snellendo - dunque – il traffico veicolare a favore dei residenti della zona, altri punti fondamentali sono il ripristino del servizio di refezione scolastica e la riapertura pomeridiana dell’asilo comunale: “Servizi essenziali per le famiglie di Partinico - commenta Pietro Rao – decurtati durante la gestione commissariale”. A favore della sicurezza dei partinicesi Rao intende costituire un’Unità di Emergenza Cittadina coinvolgendo le forze dell’ordine e le associazioni nel lavoro di tutela e controllo del territorio e nel contrasto alla micro criminalità: “I miei concittadini – sottolinea Rao – hanno il diritto di sentirsi sicuri nei loro luoghi, è impegno della mia amministrazione stilare un regolamento per la formazione di nuove Guardie Ambientali.” La ricetta di Pietro Rao include anche Giovani e Turismo, altro punto importante - infatti - è quello dell’avvio delle procedure per l’insediamento di una “Cittadella dei Giovani” dove organizzare incontri, eventi, concerti, fiere e tanto altro: “Abbiamo già individuato nella zona dell’ex Enopolio l’area giusta per un’enclave giovanile all’interno di Partinico. – dichiara il Candidato, che parla poi dell’importanza di far decollare il mercato turistico partinicese – Con la promozione del turismo territoriale intendiamo puntare sulla green economy e sulla valorizzazione delle ricchezze storico-naturalistiche di Partinico, per questo nascerà lo “Sportello del Turismo” a sostegno degli imprenditori e degli operatori del settore in sinergia con giovani, associazioni e cooperative.”

I più letti
Torna su
PalermoToday è in caricamento