Parlamentarie, Lupo fa dietrofront sulla candidatura: "Il M5S non mi appartiene più"

La deputata palermitana ha scritto un lungo post su Facebook per motivare la scelta, arrivata poche ore prima del via alle votazioni online, di ritirare la sua candidatura: "Il movimento non è un centro di collocamento, è sacrificio, è dedizione alla causa"

Loredana Lupo insieme a Beppe Lupo

"Non posso proseguire e non voglio proseguire questa avventura". Con queste parole Loredana Lupo, parlamentare palermitana, ha ritirato la sua candidatura alle Parlamentarie del Movimento 5 Stelle. Lo scorso 3 gennaio aveva annunciato di volersi ricandidare, in vista delle elezioni del 4 marzo 2018. Ieri però, a poche ore dalle votazioni online, che si sono aperte questa mattina alle 10, ha fatto dietrofront. "C’è chi mi criticherà - spiega Lupo in un lungo post su Facebook - dicendo che questo può danneggiare la continuità del MoVimento, ma lo faccio soprattutto nel rispetto di tutte quelle piazze che ho visitato in questi anni. Tutto si trasforma ed è giusto così, tutto cambia e mi auguro che questo cambiamento sia veritiero come i nostri sogni che vi riporremo, ma io non voglio proseguire con questo cammino. Non posso diventare un politico. Non lo sono mai stata. Sono e rimango un tecnico, una mamma, una moglie. Ho bisogno di tornare alla mia semplicità, al mio lavoro, alla mia famiglia". 

Ci sarebbero dunque motivazioni personali alla base delle scelta di rinunciare alla candidatura, ma non solo. La parlamentare dichiara in moto netto di non ritrovarsi più in quello che il movimento è diventato. "Quando ho iniziato questo percorso - continua Lupo - i presupposti erano molto diversi, si parlava di comunità, di crescita culturale, di decrescita felice. Di Fil e non di Pil. Comprendo che la realtà è diversa dai sogni ed è per questo che devo andare. Quello in cui ci siamo trasformati è probabilmente la cosa giusta da fare, ma non mi appartiene più. Voglio spiegare alle innumerevoli persone che si stanno candidando, che se credessero veramente alla causa avrebbero dovuto chiedere a gran voce di riavere i loro portavoce, il movimento non è un centro di collocamento, è sacrificio, è dedizione alla causa. Concludo augurando a tutte le persone che ci credono di non farsi corrompere dai luoghi dorati del Parlamento, di non dimenticarsi degli ultimi, delle persone che rovistano nei cassonetti o del singolo filo d’erba che fa la differenza tra ciò che è vita o deserto". 

Loredana Lupo è nata a Palermo il 3 maggio 1978. Ricercatrice, trentanove anni, si è laureata in Scienze e Tecnologie agrarie con il massimo dei voti presso l'Università di Palermo, abilitandosi alla professione di Agronomo. Ha conseguito l'abilitazione per l'insegnamento in scienze dell'alimentazione. Vanta un lungo curriculum nell'ambito della ricerca e della formazione. Nel 2013 è stata eletta nella Circoscrizione Sicilia 1.

"Il gruppo parlamentare del quale mi onoro di aver fatto parte, nel bene e nel male - conclude Lupo - ha fatto la storia di uno spaccato politico che leggeremo nei libri dei nostri figli. Non avremo cambiato il mondo, ma la nostra costituzione è ancora lì e per me non è poco. Mi scuso per quello che non sono riuscita a fare, ma rassicuro tutti dicendo che come attivista non smetterò mai di lottare per il mio territorio e di portare le mie proposte lì dove le istituzioni saranno pronte ad accoglierle. Ancora mille grazie per la fiducia riposta in me. Vigilate come farò io sui vostri rappresentanti ed aiutateli a capire qual è la strada migliore per poter realizzare quella rivoluzione a noi tanto cara … la rivoluzione culturale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

  • Tony Colombo e la camorra, nervi tesi da Giletti: lui minaccia di lasciare lo studio

  • Tragedia a Bellolampo: uomo ucciso da una cavalla durante il parto, grave il figlio

  • I "tre coni" del Gambero Rosso a Cappadonia: suo il gelato più buono della Sicilia

  • Documenti falsi e truffa sulle protesi, bufera all'ospedale Civico: arrestato primario

  • Incidente a Monreale, scontro frontale tra due auto sulla circonvallazione: un morto

Torna su
PalermoToday è in caricamento