Europee, ecco le liste: tre i consiglieri comunali candidati, Forza Italia a trazione palermitana

Sorprese last minute tra le fila degli azzurri: la bagherese Giammanco scalza Papatheu. Tagliati i catanesi, partito in subbuglio. Ferrandelli (+Europa), Scarpinato (Fdi) e Gelarda (Lega) gli inquilini di Sala delle Lapidi che sognano un posto nel Parlamento europeo. Prove di unità nel Pd

Il presidente Berlusconi con Gabriella Giammanco

Forza Italia taglia i catanesi, il Pd "annulla" le correnti, la Lega prova a sfruttare il vento in poppa di Salvini. Nelle liste del collegio Sicilia-Sardegna già depositate presso la Corte d'Appello non mancano le sorprese last minute.

Forza Italia sostituisce Urania Papatheu con Gabriella Giammanco, senatrice di Bagheria, e porta a tre i palermitani candidati per un posto in Parlamento europeo. Oltre a Giammanco, ci sono anche Giuseppe Milazzo (capogruppo di Fi all'Ars) e Saverio Romano (ex ministro dell'Agricoltura originario di Belmonte Mezzagno). Capolista il presidente Silvio Berlusconi, completano il quadro Salvatore Cicu, Gabriella Greco, Dafne Musolino e Giorgia Iacolino. Quest'ultima figlia d'arte: suo padre Salvatore è stato direttore dell'Asp di Palermo, poi parlamentare europeo non riconfermato però nella precedente tornata elettorale del 2014.

"Sono felice di poter correre alle prossime elezioni per il rinnovo del Parlamento europeo al fianco del presidente Silvio Berlusconi, che ringrazio per la fiducia che ripone in me - afferma Giammanco -. E' una partita di fondamentale importanza per Forza Italia e per il futuro dell’Europa che, grazie all’immutato impegno del nostro leader, potremo giocare al meglio. Nella circoscrizione Isole, come nel resto d’Italia, Forza Italia ha messo in campo le migliori liste possibili che, guidate da Berlusconi, avranno un ulteriore valore aggiunto". Per Michele Mancuso, uomo vicino al coordinatore regionale Gianfranco Miccichè, "la lista di Forza Italia lista è espressione di un radicamento sul territorio. Senza nulla togliere ad altri aspiranti candidati non inclusi in lista (La Via su tutti, ndr) i nomi presenti, a cominciare da Giuseppe Milazzo, offrono un equilibrio perfetto". 

L'esclusione dei catanesi però provoca uno "strappo" destinato a lasciare il segno in Forza Italia, con il sindaco etneo ed ex eurodeputato Salvo Pogliese che medita di dimettersi (indiscrezione non confermata) e sostenere Fratelli d’Italia. Il partito della Meloni a Palermo scommette su Carolina Varchi, deputata nazionale, e sul consigliere comunale Francesco Paolo Scarpinato. In casa Lega, l'artiglieria pesante è rappresentata dal ministro dell'Interno Matteo Salvini: capolista in tutte le circoscrizioni. In corsa nella squadra del "capitano" c'è Igor Gelarda, capogruppo del Carroccio in Consiglio comunale e reponsabile Enti locali. Non è nata a Palermo ma vi risiede da anni l'euroscettica Francesca Donato, avvocato nota per essere l'ideatrice e la promotrice del progetto Eurexit. "Le posizioni antimeridionaliste della Lega erano un errore - dice - non si deve tornare indietro".

Da destra a sinistra. Il Pd è alla prova dell'unità. "Renziani? Zingarettiani? Calendiani? No, alle europee ci sarà la lista del Pd" così il segretario del Pd Sicilia, Davide Faraone, che aggiunge: "Inutile lo sport di guardarla in controluce per capire chi appartiene a chi". Palermitana è Caterina Chinnici, eurodeputato uscente, ex assessore regionale nella Giunta Lombardo. Anche Michela Giuffrida, giornalista catanese, è reduce da cinque anni passati tra Strasburgo e Bruxelles. New entry Pietro Bartolo, medico di Lampedusa impegnato nell'accoglienza e nella cura dei migranti. E' palermitana anche un'altra quota rosa: l'insegnante Mila Spicola, ormai dirigente di lungo corso del Pd. Attilio Licciardi, ex sindaco di Ustica, Virginia Puzzolo, ricercatrice della Commissione europea nel campo dell'aerospazio, e il sindaco di Sambuca Leonardo Ciaccio gli altri candidati in lista. "Gireremo Comune per Comune, racconteremo il nostro programma per una nuova Europa e per una Sicilia che conti di più" conclude Faraone. 

Tra i consiglieri comunali candidati alle Europee c'è anche Fabrizio Ferrandelli, che si è ritagliato il posto di capolista con +Europa. "Oggi - dichiara - la priorità è la difesa dei diritti delle persone, che qualcuno vuole cancellare, e della dignità della nostra terra, che qualcuno vuole isolare. Per questo ho deciso di proseguire il mio impegno civico accettando l’invito di Emma Bonino, Benedetto della Vedova e Bruno Tabacci, a candidarmi con Più Europa". Con Ferrandelli, tra gli altri, c'è Maria Saeli: trentenne di Bagheria, laureata in Storia dell’Arte, presidente dei Coraggiosi, il movimento politico fondato da Ferrandelli e confluito in +Europa. "Quando la sfida non è il futuro ma il presente - commenta l'ex deputato del Pd - è necessario avere dei compagni di viaggio fidati. Io li ho e li hanno i cittadini di Sicilia e Sardegna che sceglieranno la lista +Europa". Si rivedono pure due ex consiglieri comunali: Nadia Spallitta (già vicepresidente viacario di Sala delle Lapidi) e Filippo Occhipinti (con un passato in Idv), candidati nella lista Europa Verde. Con loro anche l'attivista animalista Elvira Vernengo.

Su fronte degli anti-europeisti (o sovranisti) si colloca CasaPound. "Saremo presenti sulla scheda elettorale" annuncia il coordinatore Vittorio Susinno, presente oggi in Corte d'Appello di Palermo assieme al segretario nazionale Simone Di Stefano, capolista nella circoscrizione Italia Insulare. "Grazie alla partnership con il gruppo Aemn rappresentato dall'europarlamentare Bela Kovacs - afferma Susinno, giovane odontoiatra palermitano - siamo riusciti a superare l'ostacolo della raccolta firme, che comunque avevamo già iniziato. Saremo gli outsider dell'area cosiddetta sovranista: il nostro slogan è Ital-exit e suonerà come monito per chi, definendosi sovranista, non parla più di stampare una moneta nazionale, eliminare i vincoli europei, ma si è assestato su un più moderato 'cambiare l'Europa dall'interno' di prodiana memoria".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Poliziotto della questura di Palermo si suicida lanciandosi da un viadotto

  • Incidente stradale, morta a 42 anni ginecologa palermitana

  • Incidente a Terrasini, scontro auto-moto: morto 38enne, grave una donna

  • Pestato durante una lite con la moglie, 41enne muore al Civico

  • Ferragosto tragico: si tuffa in mare e muore annegato ad Aspra

  • "Addio Lando": è morto il proprietario del Break

Torna su
PalermoToday è in caricamento