Riggio Sindaco? “Non mi interessa” La candidatura dura solo poche ore

Alcuni rumors davano il presidente dell'Enac come possibile aspirante del Terzo Polo. Oltre a smentire ogni voce, l'interessato si è detto anche "favorevole ad un commissariamento per mettere a posto le cose"

Il presidente dell'Enac Vito Riggio

E’ durata soltanto poche ore la voce di una possibile candidatura del presidente dell’Enac, Vito Riggio, per la poltrona di sindaco. Indiscrezioni, nulla di più, smentite dallo stesso Riggio che contattato da Italpress ha detto di “non essere minimamente interessato”. Secondo Riggio “in queste città  non ci sono le condizioni politiche e finanziarie minime per intestarsi un progetto di questo tipo. Ci troviamo di fronte ad una situazione straordinaria che come tale ha bisogno di misure eccezionali. Io - ammette il presidente dell'Enac - sarei favorevole a un commissariamento lungo, per rimettere a posto quello che non si potrebbe fare altrimenti”.

Oltre a smentire in maniera inequivocabile ogni voce su una sua possibile “discesa in campo” per il Terzo Polo, Riggio ne prende anche le distanze, non lesinando critiche al mondo politico locale. “Quello che è triste da vedere – ha detto il presidente dell’Enac -  è che Palermo viene usata come campo di battaglia di scontro tra i poli, nessuno parla di progetti concreti, di cose da fare. Ecco perché un commissario potrebbe dove la politica non riesce a trovare quell'unità necessaria. Una possibilità - prosegue Riggio - che non andrebbe demonizzata come costantemente viene fatto. Prendiamo ad esempio Bologna, commissariata per molti anni, oggi molti rimpiangono quel periodo”. A Palermo, dice il presidente dell’Enac, “bisogna mettere ordine ai conti, applicare i regolamenti, e per fare questo occorre un forte progetto, tanto spirito di squadra che fino a questo momento non vedo. Quello che mi auguro - conclude Riggio – è che si capisca che qui non c'è un Mago Merlino pronto con la bacchetta magica, ma c'è necessità di un progetto”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

  • Tony Colombo e la camorra, nervi tesi da Giletti: lui minaccia di lasciare lo studio

  • La mafia palermitana del dopo Riina: "Comandano i boss anziani, mettono tutti d'accordo"

  • I "tre coni" del Gambero Rosso a Cappadonia: suo il gelato più buono della Sicilia

  • Documenti falsi e truffa sulle protesi, bufera all'ospedale Civico: arrestato primario

  • Tragedia a Bellolampo: uomo ucciso da una cavalla durante il parto, grave il figlio

Torna su
PalermoToday è in caricamento