Primarie, Rita Borsellino presenta ricorso contro vittoria di Ferrandelli

La richiesta presentata al Comitato dei Garanti per una "verifica della regolarità delle operazioni". La richiesta, presentata entro i termini, verrà esaminata sabato prossimo

Rita Borsellino

Una verifica per la regolarità delle operazioni di voto. Con questa motivazione, Rita Borsellino ha presentato ricorso presso il Comitato dei Garanti, contestando la vittoria alle primarie di Fabrizio Ferrandelli. Il ricorso, presentato nel tardo pomeriggio,  sarà esaminato sabato prossimo dalla commissione di garanzia per le primarie, presieduta dall’ex pm Peppino Di Lello, e di cui faranno parte anche Antonio Scaglione e il professore Giuseppe Verde. Secondo quanto previsto dal regolamento, il ricorso può essere presentato da uno dei candidati entro le 48 ore dalla proclamazione ufficiale del vincitore, avvenuta ieri mattina. Alla consultazione, che ha visto l’affluenza record di trentamila elettori, Rita Borsellino è giunta seconda, con appena 151 voti in meno di Ferrandelli.
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'entrata da Mondello, poi il volo su via Libertà: attesa per l'esibizione delle Frecce Tricolori

  • Mega rissa a Ballarò, in trenta si affrontano a pugni e sprangate: ferito anche un bambino

  • Sembra un'ape ma non è, in estate arriva il bombo: come riconoscere questo insetto

  • Incidente tra via Libertà e via Notarbartolo, medico cinquantenne muore dopo 10 giorni

  • Negativa a 3 tamponi, torna positiva al Covid: "Così sono ripiombata nell'incubo"

  • Prima un'erezione di 4 ore, poi la morte: come riconoscere il velenosissimo ragno delle banane

Torna su
PalermoToday è in caricamento