Sgarbi ci riprova, il critico d’arte si candida come sindaco di Cefalù

L'ex primo cittadino di Salemi si porterà sotto le insegne del neo "Partito della Rivoluzione". "Farò della cittadina normanna la prima della Sicilia per numero di presenze turistiche e chiamerò molti giovani"

Vittorio Sgarbi

Dopo Salemi, Sgarbi vuol diventare il sindaco di Cefalù per farla diventare “la prima città della Sicilia per numero di presenze”. La notizia era trapelata nei giorni scorsi, adesso è lui stesso a darne conferma dopo un vertice romano con alcuni esponenti politici siciliani. Sgarbi, che si è recentemente dimesso da sindaco di Salemi, in provincia di Trapani, sarà candidato sotto le insegne del neo “Partito della Rivoluzione”, un nuovo soggetto politico che sarà presente nei maggiori comuni siciliani dove a maggio si andrà al voto per eleggere sindaci e consigli comunali.

“Farò di Cefalù la prima città della Sicilia per numero di presenze turistiche. E’ il primo obiettivo del mio programma - dice Sgarbi – e chiamerò i giovani della città e comunque gente che sia animata dalla voglia del fare. I partiti avranno la loro giusta visibilità perchè sono rispettoso delle logiche della politica. Questo varrà anche per movimenti e le altre liste civiche che condivideranno la mia proposta per la città. Chiunque avrà idee e progetti per Cefalù - conclude - sarà il benvenuto”. Sabato 17 marzo all'hotel Sea Palace sul lungomare di Cefalù alle 16 è in programma la presentazione alla stampa della candidatura a sindaco.

Potrebbe interessarti

  • Igiene in casa, ogni quanto si devono cambiare (davvero) lenzuola e asciugamani

  • Api, vespe e calabroni non si uccidono ma si allontanano: ecco i rimedi naturali

  • Bonus casa a chi ristruttura, detrazioni fiscali per l'acquisto di mobili e condizionatori

  • Come conservare il cibo, ecco i 10 alimenti che vanno tenuti (sempre) fuori dal frigorifero

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia fra Palermo e New York, 19 arresti: decapitato mandamento di Passo di Rigano

  • Morto noto commerciante palermitano, era lo zio di Eleonora Abbagnato

  • San Vito Lo Capo, ragazzo monrealese di 20 anni cade dagli scogli e muore

  • Via D'Amelio, incontro in Questura: arriva Gigi D'Alessio e Fiammetta Borsellino va via

  • Medaglie d'Oro, "trasmetteva" Sky (quasi) gratis: nella stanza da letto 57 decoder e 187 mila euro

  • Mafia, blitz tra Palermo e New York: i nomi degli arrestati

Torna su
PalermoToday è in caricamento