Elezioni Palermo, indagine Ixè: il 65% degli intervistati boccia l'amministrazione Orlando

Il dato emerge dal questionario al quale hanno risposto 2.119 lettori di PalermoToday. Il sindaco continua però a godere del 38% di fiducia, tallonato da Ferrandelli (30%) e Forello (29%). Lo sviluppo economico è la priorità per il futuro della città

I sette candidati a sindaco, in alto: Ferrandelli, Orlando, Forello. In basso: Spallitta, Lomonte, Messina e La Vardera

Palermo città problematica, con una qualità della vita insoddisfacente e un reddito medio che ai più consente appena di far quadrare i conti. E' quanto emerge dall’indagine qualitativa campionaria condotta dall’istituto Ixè in collaborazione con il gruppo editoriale Citynews nel periodo compreso tra il 5 e l’11 maggio scorso.

I dati, raccolti dai 2.119 lettori di PalermoToday (i questionari "doppioni" compilati dallo stesso indirizzo ip non sono stati presi in considerazione ndr) che hanno risposto alle domande di un’intervista online, consegnano uno spaccato della città a meno di un mese dalle elezioni amministrative. E forniscono un giudizio sull’operato dell’amministrazione comunale negli ultimi cinque anni: il 65% del campione intervistato ritiene insufficiente l’azione di governo della Giunta Orlando. Che, solo tra gli elettori del Professore (quelli cioè che lo hanno votato nel 2012), raggiunge la sufficienza. Il sindaco uscente, tuttavia, gode di un discreto grado di fiducia tra i cittadini (38%), con picchi di gradimento tra i più giovani e i più anziani. Mentre il 34% degli intervistati dichiara di non avere nessuna fiducia nel sindaco in carica e il 28% poca fiducia.

APRI IL PDF CON I DATI COMPLETI

Gli altri candidati a sindaco – che vantano una diffusa notorietà tra l’elettorato – complessivamente riscuotono minore fiducia rispetto a Orlando. Nel dettaglio, il grado di fiducia attribuito a Ferrandelli si attesta al 30%, Forello 29%, Lomonte 27%, Spallitta 22%, La Vardera 11%, Messina 5%. E' bene comunque precisare che nel questionario non vi era nessuna domanda sulle intenzioni di voto alle prossime elezioni comunali.

L’indagine condotta da Ixè si è invece soffermata sulle questioni più rilevanti per il futuro della città. In cima alle priorità degli intervistati c’è lo sviluppo economico (68%), seguono decoro urbano (63%), viabilità (61%), sicurezza e ordine pubblico (58%), tutela dell’ambiente e servizi sociali a pari merito (57%). Minore importanza viene data alla gestione dell’immigrazione, in fondo alla scala delle priorità (41%).

Queste rilevazioni fanno il paio con la qualità della vita (insufficiente per il 60% degli intervistati) e le condizioni economiche percepite: per il 43% degli intervistati il reddito familiare permette di pagare appena le spese, per il 12% non basta nemmeno per l’indispensabile; mentre per il 39% permette di vivere in tranquillità, senza affanni, e solo per il 6% dà la possibilità di concedersi dei lussi.

Su tutti i temi strategici per la città (sviluppo economico, tutela del decoro urbano, miglioramento della viabilità ecc…), Orlando rappresenta la proposta più convincente, ma non raccoglie per nessun aspetto consensi maggioritari in senso assoluto e su diversi temi (in particolare sviluppo economico, servizi sociali e scuole) risulta tallonato da Ferrandelli.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (18)

  • Questo non sondaggio a cui partecipai non chiedeva x chi voteresti.

  • Caro Orlando cosa ti aspettavi .... ti pare che con le cretinate di : Citta delle cultura o citta dei giovani .. i palermitani per il 70% disoccupati abboccavano ... oppure per fare cassa e prenderti i soldi dell'Europa.. istituendo quindi la ZTL pensavi che eravamo tutti cretini ... mi dispiace per quel 30 % di persone totalmente ignoranti .. che anncora crede in te ...

  • Avatar anonimo di aresrosanero
    aresrosanero

    A malincuore devo dire che la mggior parte dei palermitani non ha capito che le politiche fatte di inciuci ad alleanze incoerenti servono a schiavizzare la città .Costoro per ragione di partito non possono perseguire il Bene Comune .Unica vera alternativa per liberare la città e farla risorgere è quella dei Siciliani Liberi !

  • Il 38% sarà sicuramente costituito da parenti, amici e tesserati dal mosaicista in persona!

  • queste percentuali superano il 100% comunque i concorrenti di Orlando sono quasi alla pari la corsa al secondo posto è aperta

  • Il fatto che il 27% del campione esprima fiducia per l'indipendentista Lomonte è il dato di gran lunga più preoccupante. Vuol dire che ancora molte, TROPPE persone non hanno capito qual è il vero problema della Sicilia.

    • Il fatto che solamente il 27% del campione esprima fiducia per l'indipendentista Lomonte è il dato di gran lunga più preoccupante. Vuol dire che ancora molte, TROPPE persone non hanno capito qual è il vero problema della Sicilia.  

      • Mio caro Fabrizio, tu e quel 27% non avete capito che il problema della Sicilia sono i siciliani, il loro senso civico e della legalità inesistente, la loro cultura ultra provinciale (in una nazione che, di suo, provinciale lo é già ad abbastanza) il loro vittimismo patologico. Accusate "roma" ....di cosa, dato che per decenni la Sicilia ha rubato senza alcuna dignità i soldi delle regioni del nord, approfittando del meccanismo della perequazione, fintanto che l'attribuzione di queste risorse è stata ispirata al FAMIGERATO criterio della spesa storica. Una Sicilia indipendente fallirebbe nel giro di qualche anno, soffocata dal debito estero, dalla corruzione e dalla evasione. Dare l'indipendenza alla Sicilia sarebbe come affidare la gestione di una azienda ad una persona mentalmente minorata; non é nemmeno una questione di opinioni, considerato che é abbastanza facile individuare le fonti (normative, istituzionali, materiali) degli sprechi ed inefficienze che caratterizzano l'Isola, inefficienze che sarebbero ingigantite dalla indipendenza auspicata da questo sedicente "professore" (un altro! :D )...Quindi, in breve, le persone che auspicano l'indipendenza possono essere ricondotte a due categorie: 1. Quelli che non capiscono quali sarebbero le conseguenze di mettere completamente nelle mani dei crocetta e dei balordi dell'Ars il territorio. 2. Quelli che hanno un interesse PERSONALE, di tipo politico/economico, a propugnare questa soluzione. Quei pochi che ci guadagnerebbero, insomma. Lei a che categoria appartiene? Spero per lei la prima, altrimenti sto parlando con una persona in malafede (lei é candidato nelle liste di lomonte? Fa parte dell'opus dei? Curiosità )

        • Avatar anonimo di Paolo Faraone
          Paolo Faraone

          Lei non sa di cosa parla e il suo nick name lo dimostra.... Il problema della Sicilia e che mentre i giovani capaci partono quelli come Lei rimangono a sparare caz... contro i ns interessi.... Le comunico che noi regaliamo all'Italia (al netto della perequazione che non tiene conto di mille balzelli "FOTTUTI" ai siciciliani) oltre 10 miliardi..... Tuttavia, su Crocetta e il suo (s)Governo, ha ragione.

        • i Siciliani come te, malati di auto-razzismo sono senza ombra di dubbio uno dei problemi.

  • Perche credete ancora nella politica siciliana?

  • In questo sondaggio l'unico candidato puro e' Forello del cinque stelle in quanto non ha inciuci vari alle spalle che i ben pensanti chiamano "coalizioni". Spero proprio che questo venga tenuto in considerazione dai palermitani alle urne

    • Spero davvero in un moto di orgoglio da parte dei miei concittadini. Votare Forello è un investimento per il nostro futuro, è liberarsi una volta per tutte dalla vecchia e logora politica, è dare un forte segnale di rivincita e di rinascita. Io credo fortemente in questo progetto e credo che sia arrivato il momento di tornare ad essere fieramente palermitani. Ugo Forello sindaco!

    • Avatar anonimo di Francesco
      Francesco

      Ma cosa sta dicendo??? FORSE dimentica il professore Lomonte di Siciliani LIBERI! UNICO VERO sindaco libero da ogni legame!!! Partito unico senza coalizioni e soprattutto è un partito solo SICILIANO!!! Deve rendere conto solo a Palermo...mentre tutti gli altri devono rendere conto a Roma padrona compreso i 5 stelle! Schiavi di nessuno......votate Siciliano....

    • Lo spero anch'io

    • Avatar anonimo di Paolocar
      Paolocar

      Informati meglio sui trascorsi della famiglia Forello e lo scandalo sulle parcelle di Addiopizzo e poi giudicgerai meglio. Forello ha tutte le caratteristiche di una politica becera, affarista e sporca. Ciao

      • Avatar anonimo di Federica
        Federica

        Ti inviting ad informarti meglio e ad ascoltarle L intercettazione sull'argomento addiopizzo è stato un giudice del tribunale a stabilire le parcelle.

Notizie di oggi

  • Politica

    Firme false M5S, quattordici a processo: Ciaccio annuncia dimissioni

  • Politica

    Turbolenze nel M5S, attivisti contro Forello: "Tanti errori e scarsa comunicazione"

  • Politica

    Consiglio: Ferrandelli organizza l'opposizione a Orlando, scintille dentro Forza Italia

  • Incidenti stradali

    Incidente in viale Regione, supera la ringhiera e viene travolto dal tram

I più letti della settimana

  • Sanità, qualcosa si muove: "Concorsi per medici e infermieri a fine mese"

  • Comune, il saluto amaro dell'ex assessore Catania: "Ho lavorato con massimo impegno..."

  • Leoluca Orlando proclamato sindaco per la quinta volta: verso una Giunta senza politici

  • Consiglio comunale, i nomi degli eletti prima del festino di Santa Rosalia

  • Consiglio: Ferrandelli organizza l'opposizione a Orlando, scintille dentro Forza Italia

  • Elezioni, terminate le verifiche sul sindaco: tutto pronto per la proclamazione di Orlando

Torna su
PalermoToday è in caricamento