Gaffe elettorale, sul sito del Comune appaiono i risultati (prima) delle votazioni

Quello che sembrerebbe essere stato un test tecnico, con numeri "calati" dall'alto, ha fatto infuriare gli altri candidati. In testa c'era Orlando con oltre il 40%. A seguire Forello, distaccato Ferrandelli. Protesta di alcuni presidenti di seggio: mancano tre registri

L'immagine apparsa sul sito del Comune

A meno di un giorno dall'apertura dei seggi una presunta gaffe informatica rischia di avvelenare (ulteriormente) la competizione elettorale. Stamattina, nell'apposita sezione creata per le votazioni sul sito del Comune di Palermo, è comparsa una schermata con alcuni risultati: Orlando supera il 40% e stacca di quasi otto punti percentuali Fabrizio Ferrandelli. Poco oltre il 15% il candidato grillino Ugo Forello, sotto il 5% Ciro Lomonte, Nadia Spallitta, Ismaele La Vardera.

Nel giorno del silenzio elettorale questo errore rischia di alzare la tensione per i risultati apparsi in cinque sezioni dove, chiaramente, nessuno ha potuto ancora esprimere la propria preferenza. "Le votazioni non sono ancora cominciate, ma sul sito del Comune di Palermo già conoscono i risultati. Indovinate chi è per loro il più votato? Strano", si legge sulla pagina del Movimento 5 Stelle Palermo. Anche gli altri aspiranti cittadini hanno reagito male all'episodio. La Vardera l'ha definita "un'inaccettabile violazione", per Ferrandelli è una "vicenda grottesca". Dal Comune e dal sindaco uscente Orlando non è arrivata alcuna dichiarazione ufficiale in merito all'accaduto. Dopo la presunta gaffe, la pagina del sito internet del Comune con i voti dei candidati sindaco è stata azzerata.

Dopo qualche ora è arrivata la replica da Palazzo delle Aquile. "Con riferimento ad una pagina pubblicata oggi da alcuni siti internet e che riportava alcuni dati di simulazione del sistema - si legge in una nota - si precisa che la stessa era meramente un link di test e non una pagina pubblica (come si evince anche dai link sopra riportati) e che sono in corso accertamenti sull'identità del dipendente che l'ha diffusa all'esterno ingenerando confusione. E' pertanto destituito di qualsiasi fondamento che la pagina riportasse un "sondaggio" come per altro facilmente deducibile dalla scritta riportata nella stessa".

Altra grana alla scuola Rosolino Pilo, in via La Franca, zona Stazione. Alcuni presidenti di seggio aprendo la busta con il materiale non hanno trovato il registro cellulari, registro per gli infermi e quello per il voto di militari e naviganti

Potrebbe interessarti: http://www.palermotoday.it/politica/elezioni/comunali-2017/corsa-sindaco-info-interviste.html
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/pages/PalermoToday/115632155195201

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

  • Tony Colombo e la camorra, nervi tesi da Giletti: lui minaccia di lasciare lo studio

  • Tragedia a Bellolampo: uomo ucciso da una cavalla durante il parto, grave il figlio

  • I "tre coni" del Gambero Rosso a Cappadonia: suo il gelato più buono della Sicilia

  • Documenti falsi e truffa sulle protesi, bufera all'ospedale Civico: arrestato primario

  • Incidente a Monreale, scontro frontale tra due auto sulla circonvallazione: un morto

Torna su
PalermoToday è in caricamento