Dossier Mef, sit in dei dipendenti comunali a Palazzo delle Aquile: "Futuro a rischio"

La protesta è stata organizzata dalla Cgil, Uil e Csa durante i lavori del Consiglio comunale. I sindacati lanciano l'allarme: "La questione potrebbe provocare danni irreversibili sia sui servizi resi ai cittadini, che sui lavoratori"

Protesta al Comune - foto archivio

Tornano a protestare i dipendenti comunali di Palermo. Oggi dalle 15.30 è stata organizzata dalla Cgil, Uil e Csa una protesta sotto Palazzo delle Aquile, durante i lavori del Consiglio comunale. "Dobbiamo constatare - scrivono i sindacalisti Lillo Sanfratello della Cgil, Ilioneo Martinez e Totò Sampino della Uil, e Nicola Scaglione del Csa - che la questione della verifica contabile del Mef al Comune di Palermo, rischia di generare danni irreversibili, sia sui servizi resi ai cittadini, ma soprattutto sul futuro di tutti i dipendenti comunali". Il rischio è mettere in discussione diritti acquisiti dopo anni di lotta.

"Non volendo commentare le scelte tecniche del Ragioniere Generale dello Stato - aggiungono i sindacalisti - l'assoluta mancanza di sensibilità dei tecnici della ragioneria generale dello Stato verso la città di Palermo. Al di là dei numeri e del rispetto di alcuni parametri contabili, la questione attiene alla vita concreta e reale di uomini e donne che hanno fondato la loro esistenza nella società su un lavoro, anche precario, che ha garantito fino ad oggi i servizi alla città, oltre alla tenuta sociale della comunità palermitana".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rissa fuori dalla discoteca, ragazzo di 21 anni muore accoltellato a Terrasini

  • Colpo al clan dell'Arenella, 8 arresti: c'è anche il boss accusato della strage di via D'Amelio

  • La migliore arancina di Palermo? Simone Rugiati non ha dubbi: "E' quella di Sfrigola"

  • Giro di escort in pieno centro: facevano prostituire 10 palermitane, tre arresti

  • Sospetto caso di Coronavirus, mascherine e fuggi fuggi al pronto soccorso del Cervello

  • Mafia, la vedova Schifani sull'arresto del fratello: "Sono devastata, per me è morto ieri"

Torna su
PalermoToday è in caricamento