A Belmonte impiegati comunali senza stipendio da 10 mesi: "Epifania amara per 72 famiglie"

La denuncia di Igor Gelarda (Lega): "Miccichè impieghi meglio il suo tempo e risolva i problemi dei siciliani, questi dipendenti nonostante le difficoltà economiche continuano comunque a portare avanti la macchina amministrativa per garantire i servizi alla cittadinanza"

La sede del municipio di Belmonte - foto di Vincenzo Saletta

“Ai 72 dipendenti del comune di Belmonte Mezzagno senza stipendio da dieci mesi che nonostante le difficoltà economiche continuano a portare avanti la macchina amministrativa per garantire i servizi alla cittadinanza va espressa solidarietà e profonda ammirazione”.  A parlare sono Igor Gelarda, responsabile regionale enti locali della Lega, e Rita Pizzo, referente del Carroccio nel piccolo comune alle porte di Palermo. 

“Per la ricorrenza dell’Epifania - dicono gli esponenti del partito guidato dal vicepremier e ministro dell'Interno Matteo Salvini - vogliamo stringerci ancora di più attorno alle famiglie che hanno dovuto vivere, soprattutto i bambini, delle feste di Natale e Capodanno dal sapore amaro”.

Nonostante le promesse della Regione, i dipendenti comunali di Belmonte non si sono visti accreditare né lo stipendio di dicembre, né la tredicesima. Altri comuni siciliani nei mesi scorsi si erano trovati con le casse vuote come a Belmonte, ma anche se in ritardo la Regione aveva sbloccato i fondi e i dipendenti, seppur con difficoltà, sono stati pagati. A Belmonte, invece, i cittadini si sentono completamente abbandonati dalle istituzioni regionali. 

“Il presidente dell’Ars Gianfranco Miccichè - dice Gelarda - piuttosto che perdere tempo strizzando l’occhio al sindaco di Palermo e al Partito democratico, impieghi le sue giornate in modo costruttivo e risolva i problemi dei siciliani. Si occupi per esempio di far arrivare a destinazione i fondi stanziati per il Comune di Belmonte - conclude il rappresentante della Lega - e fare fronte così ad un’emergenza che ha messo in ginocchio tante famiglie che non meritano di essere abbandonate in questo modo”.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • evviva la Sicilia

  • Pare che questi personaggi spendano il loro tempo strumentalizzando ogni evento con l'unico fine di attraccare l'avversario.

    • Avatar anonimo di Ale
      Ale

      Sicuramente gelarda fa il suo mestiere, ma non mi pare che abbia fatto qualcosa lui e il suo partito se non questo articolo  Ma mi preme sottolineare che è indegno (e non trovo aggettivi più calzanti) lasciare per tutti questo mesi I dipendenti comunali senza stipendio. Il silenzio assordante da parte della regione porta a delle riflessioni sul valore delle istituzioni e sulla incapacità di chi le gestisce, siano essi politici siano dirigenti e funzionari. Mi auguro di cuore che il presidente della Regione prenda a cuore le sorti di questo piccolo comune e dei suoi dipendenti  

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Omicidio a Pagliarelli, un sms sul cellulare per attirare Manzella nella trappola

  • Mafia

    Il tesoriere di Totò Riina ora è libero: Vito Palazzolo affidato in prova ai servizi sociali

  • Incidenti stradali

    Ci risiamo, incidente in via Roma: un altro pedone investito, è grave

  • Cronaca

    Ha investito e ucciso un uomo in via Roma, ventenne ai domiciliari per due mesi

I più letti della settimana

  • Omicidio allo Zen, sparatoria in strada: morti padre e figlio

  • Incidente mortale in via Roma, con l'auto uccide pedone e poi scappa

  • Gli omicidi dello Zen, un giovane si costituisce: "Sono stato io a sparare"

  • Omicidio nella notte: ucciso con un colpo di pistola in via Gaetano Costa

  • Il killer che parla, i 12 spari al tramonto e il silenzio dello Zen: "Una lite dietro l'omicidio"

  • Le salme di Tonino e Giacomo Lupo tornano allo Zen, il reo confesso: "Mi sono difeso"

Torna su
PalermoToday è in caricamento