Insulti a Salvini, Rizzotto: "Fatto Grave"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"Che un dipendente comunale, anche se nella vita privata e fuori dal contesto lavorativo, rivolga parole di insulto a rappresentanti istituzionali, quale che sia il colore politico e il livello di governo, è un fatto grave. Che poi lo faccia un dipendente responsabile della comunicazione istituzionale è ancora più grave". Lo ha dichiarato il deputato regionale della Lega Tony Rizzotto.

Per Rizzotto "nessuno può e certamente nessuno vuole, sicuramente nella Lega, censurare la libertà di parola ed espressione dei cittadini e dei dipendenti pubblici ma l'Amministrazione non può non adottare i provvedimenti previsti anche dal Contratto collettivo a tutela dell'immagine e del decoro delle istituzioni".
 

Torna su
PalermoToday è in caricamento