Il tour di Faraone fa tappa nelle aree industriali: "Creare crescita a Brancaccio e Carini"

Il sottosegretario alla Salute sarà accompagnato dal vice ministro allo Sviluppo Economico Teresa Bellanova. Incontrerà i lavoratori Keller, Accenture e Tecnis per discutere di lavoro, sviluppo e innovazione

Prosegue il tour di Davide Faraone “Si va casa per casa". Domani il sottosegretario alla Salute entrerà nelle aziende dell'area industriale di Brancaccio e Carini accompagnato dal vice ministro allo Sviluppo Economico Teresa Bellanova per incontrare, tra gli altri, i lavoratori Keller, Accenture e Tecnis.

“Parlare di lavoro, di sviluppo, di innovazione è certamente uno dei cardini del viaggio in giro per la Sicilia – dice Faraone – perché di questo dobbiamo occuparci. I siciliani ci chiedono prima di tutto lavoro. L’innovazione è la prima cosa da tenere presente per creare sviluppo ma al tempo stesso bisogna salvaguardare le aree industriali attive e creare occasioni di ulteriore crescita. Dai lavoratori ascolteremo idee e consigli, esigenze e possibilità di crescita”.

Si comincia con il convegno “Industry 4.0, in Sicilia parte dal Polo Meccatronica”  al Polo Meccatronica dalle 10,30 alle 13. Poi Sottosegretario e Ministro faranno una chiacchierata con i lavoratori della Keller, con una delegazione dei lavoratori Accenture e dei lavoratori Tecnis che si occupano delle grandi opere di infrastrutturazione e trasporto in Sicilia. Infine toccherà ai lavoratori dell’area industriale di Carini. Gli incontri cominceranno alle 14,15 e dureranno mezz’ora ciascuno fino alle 16,30 e si svolgeranno tutti in via Salvatore Corleone, 6 nella zona industriale di Brancaccio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Quella notte d'amore all'Ucciardone, Graviano: "Ho fatto un figlio ed ero al 41 bis"

  • Colpo al clan dell'Arenella, 8 arresti: c'è anche il boss accusato della strage di via D'Amelio

  • Donna di 52 anni muore al Policlinico, tensione in ospedale: familiari sporgono denuncia

  • La migliore arancina di Palermo? Simone Rugiati non ha dubbi: "E' quella di Sfrigola"

  • Mafia, la vedova Schifani sull'arresto del fratello: "Sono devastata, per me è morto ieri"

  • L'Arenella e lo Scotto da pagare: dallo "stigghiolaro" a Galati nella rete del racket

Torna su
PalermoToday è in caricamento