Crisi Amat e corse del tram a rischio: il M5S pronto a chiedere la sfiducia del sindaco

"Orlando al capolinea": i consiglieri pentastellati hanno esposto un cartello per protestare contro l'assenza del primo cittadino in Conisglio. "Avevamo chiesto, assieme alle altre minoranze, che riferisse in Aula sui gravi problemi di bilancio dell'Amat, ma non si è degnato di presentarsi"

La protesta dei consiglieri pentastellati

La crisi di bilancio dell'Amat e i rischio che la società di via Roccazzo spingono il gruppo del Movimento 5 Stelle in Consiglio comunale ad annunciare una mozione di sfiducia al sindaco Leoluca Orlando. Dopo l'ennesima assenza del primo cittadino a Sala delle Lapidi, i consiglieri pentastellati hanno lasciato l'Aula per protesta.

Nell'intervento del consigliere Giulia Argiroffi è stata ribadita l'intenzione di proporre una mozione di sfiducia nei confronti di Orlando. I grillini hanno anche esposto un cartello con la scritta "Orlando al capolinea ...del tram. Ri-mozione subito!".

"Il Movimento 5 Stelle e tutta la minoranza - si legge in una nota firmata da Ugo Forello (capogruppo), Giulia Argiroffi, Concetta Amella, Viviana Lo Monaco, Antonino Randazzo - aveva già chiesto ieri la presenza del sindaco Orlando, invitato a rispondere in Aula sui gravi problemi di bilancio di Amat, dopo la nostra denuncia che ha messo in luce i rischi sulla partecipata. Il primo cittadino non si è degnato di presentarsi, mentre il presidente Totò Orlando, con un sorriso, ha dichiarato di non poterlo chiamare perché non in possesso del numero di telefono".

"Presenteremo una mozione di sfiducia al sindaco - concludono i consiglieri del M5S - chiedendo all'intero Consiglio comunale di appoggiarla per senso di responsabilità. Le menzogne di Leoluca Orlando sono gravi: lo sono nei contenuti e nella negazione di trasparenza e di rispetto nei confronti dei cittadini e di tutto il Consiglio comunale di Palermo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lite dopo gli insulti alla moglie, sparatoria allo Zen: fermato un pregiudicato

  • Zona via Belgio, si suicida lanciandosi dal quarto piano: paura davanti a una scuola

  • Allo Zen si torna a sparare, 48enne grave in ospedale

  • Si cercano portalettere, Poste Italiane assume anche a Palermo

  • Stress? Rabbia? Arriva a Palermo la Rage Room, la stanza dove puoi spaccare tutto

  • Falliscono colpo in casa e si "imbucano" a veglia funebre per evitare i carabinieri, 2 arresti

Torna su
PalermoToday è in caricamento