Villafrati zona rossa per Covid-19, Figuccia: "Aiutare cittadini più deboli"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"In seguito ai casi di contagio registratisi all’interno di una casa di riposo che hanno coinvolto 72 soggetti tra ospiti e personale, il comune di Villafrati è stato dichiarato zona rossa per evitare il diffondersi del virus. Se da un lato la misura è necessaria, dall’altro con il passare delle ore diminuiscono per i cittadini che abitano in paese, impossibilitati a muoversi, le possibilità di provvedere a rifornirsi autonomamente dei generi di prima necessità. Questa situazione è particolarmente grave per i più poveri che in uno stato di isolamento, non riescono a provvedere alla loro sussistenza. Per tali ragioni ho lanciato un appello al prefetto di Palermo e al presidente della Regione, affinché si attivino tutti gli strumenti utili per garantire ai villafratesi i beni di prima necessità. In nome del principio della sussidiarietà, utilizzando ad esempio gli uomini e le donne della Protezione Civile, nel pieno rispetto delle condizioni di sicurezza, si può adempiere al fabbisogno di ogni cittadino della comunità villafratese colpita". Lo afferma Vincenzo Figuccia, deputato Udc all’Assemblea regionale siciliana.

Torna su
PalermoToday è in caricamento