Coronavirus, Diventerà Bellissima: "Rinviare scadenza di cambiali e assegni delle aziende siciliane"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Una moratoria fino al 30 settembre 2020 per la scadenza delle cambiali e degli assegni in Sicilia: è quanto prevede un disegno di legge del gruppo all'Ars di Diventerà Bellissima, con l'obiettivo di "limitare gli effetti negativi che l’emergenza Coronavirus sta creando all'economia ed alle aziende siciliane, che così avrebbero la possibilità di potersi riorganizzare economicamente e di onorare i titoli emessi". Nelle premesse del ddl è ricordato che il decreto “Cura Italia” del 2 marzo ha stabilito la sospensione dei termini di scadenza (ricadenti nel periodo dal 22 febbraio al 31 marzo) relativi a vaglia cambiari, cambiali e ogni altro titolo di credito avente forza esecutiva.

"Tale provvedimento dello Stato, che è ormai scaduto nei tempi, era stato salutato in maniera positiva da larga parte del tessuto imprenditoriale. Ad oggi non è dato sapere se nelle successive attività di decretazione d’urgenza del Governo tale misura venga riproposta ed, eventualmente, in che termini", sottolineano Alessandro Aricò, Giusy Savarino, Pino Galluzzo, Giorgio Assenza e Giuseppe Zitelli, ricordando "le difficoltà sempre crescenti di ricorrere al credito tradizionale bancario incontrate da una molteplicità di aziende che operano in Sicilia".

Torna su
PalermoToday è in caricamento