Coronavirus, Pizzuto: "Da Musumeci sacrosanto appello a turisti"

Il coordinatore provinciale sottolinea: "Urgono ferrei controlli sugli arrivi dal Nord e se necessario anche misure straordinarie"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"La Sicilia è da sempre terra di grande accoglienza e il governo regionale guidato da Nello Musumeci è l'emblema di questa indole innata del nostro popolo.mTuttavia, i primi contagi da Coronavirus che si sono verificati a Palermo e Catania, in entrambi i casi non autoctoni, impongono ferrei controlli sugli arrivi dalle zone più esposte al rischio del Coronavirus e se necessario anche misure straordinarie". Lo afferma Angelo Pizzuto, coordinatore provinciale di "DiventeràBellissima" a Palermo, replicando alle dichiarazioni di alcuni esponenti politici nei confronti dell'appello lanciato dal presidente della Regione.

Secondo Pizzuto "l'eventuale propagarsi dei contagi, infatti, oltre ad aggravare l'emergenza di carattere sanitario avrebbe un impatto ancora più negativo sul tessuto turistico e produttivo della nostra regione e di riflesso anche sul resto d'Italia. Quello del presidente Nello Musumeci, pertanto, è un sacrosanto appello alla prudenza e spiace constatare che da taluni sia stato frainteso se non addirittura strumentalizzato a fini politici".

Torna su
PalermoToday è in caricamento