Piano Trabucco, sì definitivo del Consiglio: vicino al Cervello sorgerà un discount Eurospin

Dopo un iter di 20 anni, contraddistinto da tante battute d'arresto e ricorsi (con risarcimento danni) dei soggetti proponenti, è arrivato il via libera agli insediamenti artigianali e commerciali previsti in un'area di 43 mila metri quadrati a due passi dall'ospedale

Via Trabucco dall'alto

Definire lungo e travagliato l'iter che ha portato il Consiglio comunale ad approvare il Piano particolareggiato Trabucco è riduttivo. Ci sono voluti anni, circa 20, due ricorsi al Tar (di cui uno con richiesta di risarcimento danni pari a un milione di euro) e tre delibere: una nel 2013, l'altra nel 2016 e quella last minute di oggi, che ha evitato il commissariamento della Regione per scrivere la parola fine su questa storia. Non è stato semplice neanche quest'ultimo passaggio, che ha impantanato l'Aula per un paio di settimane a causa di numerose contrarietà all'atto sia nella maggioranza sia nell'opposizione.

Con l'ok di Sala delle Lapidi potranno essere realizzati in variante al Prg insediamenti artigianali e commerciali - tra gli altri un discount Eurospin e un'azienda d'informatica - in un'area di circa 43 mila metri quadrati che si trova nelle vicinanze dell'ospedale Cervello. La lentezza del Comune, come detto, ha spinto i privati proponenti a rivolgersi alla magistratura. Dopo l'ok del dipartimento Urbanistica della Regione e del Consiglio regionale dell’Urbanistica nel 2017, il Piano Trabucco è stato definitivamente sbloccato con una presa d'atto del Consiglio. 

L'Aula ha anche approvato tre emendamenti: il completamento di via Roentgen e relativo inserimento nell'elenco annuale 2019 delle opere pubbliche; la creazione di uno spazio sociale per bambini ed anziani a servizio dell’area commerciale; l'avvio (entro 15 giorni) delle procedure di smantellamento di cinque immobili abusivi che si trovano in zona. Non è stato accolto invece l'emendamento per definire un piano della mobilità a Cruillas. Con un ordine del giorno è stata stoppata l'autorizzazione di nuovi centri commerciali nel quartiere. Quest'ultimo è stato presentato dal Pd che, attraverso il capogruppo Dario Chinnici, ha espresso soddisfazione per "una delibera che da anni attendeva di essere esitata". Poi ha aggiunto: "Il completamento di via Roentgen alleggerirà il traffico".

Anche Sinistra Comune ha rivendicato "gli emendamenti proposti" perché "hanno migliorato un piano particolareggiato che mostrava non poche criticità. L’approvazione di questo atto è stata imposta dalla lunga procedura e dal decreto regionale, il quale ha reso la pianificazione conforme dal Piano regolatore generale della città. Sinistra Comune ha consentito, con la sua iniziativa consiliare, l’inserimento della via Roentgen nell’elenco annuale; l’intervento risolutivo sulle cinque abitazioni abusive censite all’interno del piano particolareggiato e la nascita di uno spazio sociale per bambini ed anziani. Spiace constatare - ha concluso il gruppo consiliare - che il Consiglio non abbia accolto l'emendamento per definire un piano della mobilità mirato a migliorare la circolazione veicolare nel quartiere Cruillas".

"Con l'approvazione dell'emendamento che ho sottoscritto, con il quale si dà mandato all’amministrazione comunale di inserire nell'elenco annuale 2019 il prolungamento di via Roentgen e con l'approvazione di due ordini del giorno, di cui uno proposto da me e sottoscritto da tanti consiglieri sia di maggioranza che di opposizione, con il quale si impegna il sindaco a far sì che il prolungamento di via Roentgen avvenga contestualmente all'attuazione del piano particolareggiato - ha dichiarato il consigliere comunale Massimo Giaconia (Palermo 2022) - ho raggiunto il mio obiettivo, ovvero accendere i riflettori sull'importanza che ha per la viabilità e la vivibilità di Cruillas questa opera alla luce dei prossimi insediamenti produttivi".

"Un obiettivo - ha proseguito Giaconia - che perseguo dal 2014 nella consiliatura in cui ero vicepresidente della VI Circoscrizione. All'ora io e il consigliere della VI Roberto Li Muli facemmo approvare dal Consiglio circoscrizionale una mozione supportata da una petizione sottoscritta da migliaia di cittadini, che prevedeva proprio il prolungamento della via Roentgen. Pur avendo votato favorevolmente l’emendamento e gli ordini del giorno ho espresso il mio voto di astensione alla proposta di deliberazione, poiché permangono diverse ed importanti criticità nel Piano particolareggiato, soprattutto per le numerose deroghe al Prg che non trovano le adeguate misure compensative in termini di opere di urbanizzazione".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a San Lorenzo, donna accusa malore e muore fuori da un locale

  • Era scomparso giovedì, 40enne ritrovato in centro: "Ha già abbracciato le sue bimbe"

  • Papà di tre bimbe sparisce nel nulla, ore di angoscia per i familiari di Alfonso Bagnasco

  • Il duplice omicidio allo Zen, veglia notturna non autorizzata ai Rotoli: familiari allontanati

  • Produce documenti falsi per percepire il reddito di cittadinanza: denunciato

  • Incidente sulla Palermo-Mazara, tir sbanda e il conducente viene sbalzato sull'asfalto: è grave

Torna su
PalermoToday è in caricamento