Conferenza di scambio Palermo-Marocco, Vinci: "Palermo luogo di integrazione e dialogo"

“Promuovere l’integrazione e gli scambi culturali con la comunità marocchina presente in città, per rafforzare quei percorsi di confronto e d’incontro che confermano Palermo come una città di Pace e dialogo fra popoli”. Lo ha dichiarato la consigliera comunale Rita Vinci nel giorno inaugurale della conferenza internazionale “Palermo/Marocco: rendez-vouz”.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"Promuovere l'integrazione e gli scambi culturali con la comunità marocchina presente in città, per rafforzare quei percorsi di confronto e d'incontro che confermano Palermo come una città di Pace e dialogo fra popoli".

Lo ha dichiarato la consigliera comunale Rita Vinci nel giorno inaugurale della conferenza internazionale "Palermo/Marocco: rendez-vouz", nata dall'impegno di Giorgia Butera (Presidente di Mete Onlus) e di Sara Baresi(Presidente Protea, associazione per la tutela dei diritti dell'uomo), allo scopo di porre l'attenzione sui flussi migratori e sul tema prioritario della tutela dei diritti umani.

La conferenza internazionale, che si è aperta oggi nell'Aula magna di Giurisprudenza, prevede - fra le altre iniziative - un percorso lungo l'itinerario Arabo-Normanno, che ha recentemente ottenuto il riconoscimento dall'Unesco: "Sarà l'occasione - prosegue la consigliera Vinci - per ribadire la vocazione cosmopolita di Palermo, crocevia da sempre di popoli e culture. Ed è questo il messaggio forte che vogliamo far partire da questo momento di confronto, anche per scongiurare egoismi e razzismi, purtroppo sempre dietro l'angolo".

Torna su
PalermoToday è in caricamento