Verso la proroga delle concessioni agli stabilimenti balneari: nuova scadenza nel 2033

La Giunta regionale ha approvato un ddl per rinviare il termine della decadenza, fissata dall'Ue al dicembre 2019. Adesso però serve l'approvazione dell'Ars. L'assessore al Territorio Toto Cordaro: "Attenzione verso un comparto trainante dell’economia siciliana"

Disco verde della Giunta regionale al disegno di legge che proroga al 2033 le concessioni per gli stabilimenti balneari della Sicilia. Una buona notizia per i titolari e concessionari rispetto alla direttiva Bolkestein, che fissava la scadenza al 31 dicembre 2019.

“La proroga delle concessioni demaniali al 2033 – dice l'assessore al Territorio e Ambiente Toto Cordaro – è un chiaro segno di attenzione da parte del governo Musumeci verso un comparto trainante dell’economia siciliana che troppo a lungo ha sofferto di uno stato di incertezza. La previsione di decadenza di tutte le concessioni al 31 dicembre di quest’anno aveva generato un grande stato di sofferenza e una forte contrazione degli investimenti da parte delle imprese turistiche che, peraltro, si sono trovate penalizzate anche nell’ottenere credito dalle banche. E’ necessario tornare a guardare con fiducia al futuro e rilanciare un settore che deve qualificare la propria offerta per riuscire a stare all’interno di un mercato internazionale sempre più competitivo”.

Il disegno di legge, in attesa di una completa revisione del sistema delle concessioni demaniali marittime, prevede anche nuove disposizioni per la verifica e l'accertamento delle entrate dovute a canoni concessori e l'allineamento dei dati con il sistema di rilevazione contabile tenuto dalla ragioneria della Regione, come auspicato dalla procura regionale della Corte dei Conti, nonché l'aggiornamento del database del sistema informativo del demanio.

Il ddl verrà inoltrato all'Assemblea regionale per l'approvazione. Sarà poi un decreto del'assessore al Territorio, da emanare entro sessanta giorni dall'entrata in vigore della legge, a definire le modalità attraverso cui i concessionari potranno richiedere la proroga delle concessioni attive.

Potrebbe interessarti

  • Pesciolini d'argento, piccoli ma così fastidiosi: come eliminarli dalle case palermitane

  • Al sole sì ma con il filtro giusto, cosa non deve (mai) contenere una crema solare

  • Che rumori, questa casa non è un inferno: come insonorizzare un'abitazione a Palermo

  • Addio pelle secca, cosa fare (e non) per scongiurarla anche con prodotti naturali

I più letti della settimana

  • Incidente in corso dei Mille, scontro fra un'auto e uno scooter: morto un giovane

  • Lo Stato vende 30 immobili in Sicilia, quattro le occasioni a Palermo e provincia  

  • Travolto e ucciso in bici il pm che fece condannare Totò Riina e lottò contro i corleonesi

  • Auchan, ruba 63 barattoli di pesto di pistacchio: arrestato

  • L'incidente di corso dei Mille, muore in ospedale anche il cugino di Montesano

  • Via Roma, mostra il dito medio alla polizia: arrestato dopo un parapiglia

Torna su
PalermoToday è in caricamento