Comune, Orlando sigla patto di gemellaggio con Montpellier

Lo scopo è quello di incrementare relazioni e interazioni economiche ma anche nei campi del sociale, della cultura, dell'innovazione

Il sindaco Leoluca Orlando, in visita ufficiale nella città di Montpellier, insieme al primo cittadino della città francese, Philippe Saurel, ha siglato un articolato patto di gemellaggio tra le due città metropolitane, che avrà l'obiettivo di sviluppare maggiori relazioni e interazioni sociali, culturali ed economiche.

"Due città gemelle ancor prima della sottoscrizione del gemellaggio - ha dichiarato Orlando - gemelle nella dimensione mediterranea, gemelle nella dimensione artistica, musicale, enogastronomica, gemelle nell'impegno di promuovere accoglienza e convivenza pacifica, gemelle nella volontà di coniugare tradizione e innovazione, gemelle nell'impegno di promuovere lavoro e imprenditorialità giovanile. Un'ulteriore conferma della ormai consolidata internazionalizzazione di Palermo città e città metropolitana".

Nel corso della cerimonia, che si è tenuta presso il Teatro Opera, è stato firmato anche un altro protocollo tra Arca Palermo e BIC di Montpellier (Montpellier Méditerranée Métropole), alla presenza dell'assessore all'Innovazione, Gianfranco Rizzo e del professore Lacommare Umberto, in rappresentanza di Arca Università. Avviati anche rapporti di collaborazione tra i Teatri lirici delle due città e tra armatori di sete e armatori e pescatori siciliani, in vista di Blue Sea Land, manifestazione che si svolgerà a Palermo e Mazara a far data dal 5 ottobre.

I due sindaci hanno preso parte, inoltre, alla cerimonia dell'Eid Al-Fitr, che celebra la fine del Ramadan, presentando la Carta di Palermo in francese e arabo. Il primo cittadino di Palermo ha ricordato che nella nostra città per la prima volta una sede istituzionale ha ospitato la cerimonia dell'Iftar, ovvero la cerimonia che ogni giorno del Ramadan celebra la fine del digiuno quotidiano. "Anche nelle sue relazioni internazionali Palermo si conferma città del dialogo e dell'interculturalità, - ha dichiarato Orlando - una città in cui le diverse fedi si incontrano e rispettano, riconoscendo il reciproco valore e importanza per tutta la comunità".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scene da far west ai Danisinni, sparatoria in strada: tre feriti, coinvolta una ragazza

  • "Battute sui siciliani": milanese cacciato da un b&b in centro

  • La mafia imponeva i suoi buttafuori nei locali notturni: scattano 11 arresti

  • Suicidio in carcere, detenuto palermitano di 20 anni si toglie la vita

  • "Aiuto, l'hanno rapita": mamma perde di vista bimba di 4 anni, panico in via Libertà

  • I boss decidevano i buttafuori dei locali: ecco i nomi di tutti gli arrestati

Torna su
PalermoToday è in caricamento