Comune, Monastra: "Irresponsabile approvare debiti fuori bilancio"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"Si potrebbe giustificare un simile comportamento della maggioranza e dell'amministrazione, che ieri piangevano lacrime di coccodrillo,  qualora i 4 milioni mancanti fossero stati investiti in politiche di prevenzione del disagio per minori e famiglie, e invece nulla si è visto. Si è continuato con politiche sociali antidiluviane e con il modus operandi del debito fuori Bilancio: un sistema ampiamente collaudato da questa Amministrazione in molti settori. Nel bilancio previsionale del 2015-2017 presentai un sub emendamento con cui si rimpinguava con 4 milioni il capitolo relativo alle rette per il ricovero dei minori proprio per evitare il formarsi di un onerosissimo debito fuori bilancio, ma il mio emendamento fu bocciato in modo irresponsabile dalla maggioranza". Lo dice Antonella Monastra, consigliere comunale Pd.

"Ciò  - aggiunge - ha fatto sì che per ben due anni le strutture, i lavoratori e le lavoratrici e ovviamente i minori non avessero una lira. Il fatto è ancor più grave considerata la recente approvazione della variazione di Bilancio - ultima possibile per il 2016. Difatti l'amministrazione, anziché sanare la situazione ha proseguito imperterrita con nuovi debiti fuori bilancio anche per le rette del 2016 in quanto la variazione ha riguardato esclusivamente il Bilancio 2017 e 2018".

Torna su
PalermoToday è in caricamento