"Si sono schierati dalla parte giusta", cittadinanza onoraria per gli equipaggi di 3 navi che salvarono migranti

Riconoscimento assegnato al motopeschereccio “Accursio Giarratano”, alla “Mare Jonio” e a "Sea Watch". Orlando: "Hanno salvato vite umane, promuovendo i valori dell’accoglienza e del rispetto dei diritti di ogni persona"

"Hanno salvato vite umane, promuovendo i valori dell’accoglienza e del rispetto dei diritti di ogni persona, valori promossi e condivisi da questa città, nonostante l’insensibilità di governi europei". Con questa motivazione il sindaco Leoluca Orlando ha conferito la cittadinanza onoraria agli equipaggi di tre imbarcazioni impegnate per il salvataggio di vite umane nel Mediterraneo. In particolare, l'onorificenza è stata assegnata al comandante Carlo Giarratano, all’armatore Gaspare Giarratano e all’equipaggio della motopeschereccio “Accursio Giarratano” che interruppero le operazioni di pesca per soccorrere alcuni naufraghi, al comandante della nave “Mare Jonio”, Pietro Marrone e all’equipaggio della stessa nave, e a quello della "Sea Watch".

Alla cerimonia era presente anche il giornalista tedesco Johannes von Dohnanyi nipote Hans von Dohnanyi, considerato dai nazisti come uno dei "capi spirituali della resistenza contro Hitler" e per questo ucciso dalla polizia segreta negli ultimi giorni della II guerra mondiale. "Mio nonno - ha detto - non si è mai considerato un eroe ma, come amava ripetere, una persona che ha scelto semplicemente la via di un essere umano decente. Oggi questi pescatori, gli uomini e le donne di queste imbarcazioni non sono eroi ma solo persone che hanno scelto la via per essere umani e per ricordarci i valori fondanti dell'Europa uscita dalla guerra".

Orlando ha ringraziato von Dohnanyi "in un giorno particolare per Palermo, un giorno nel quale ancora una volta la nostra città ha fatto una scelta di campo netta, accogliendo come concittadini, come già aveva fatto con la guardia costiera, persone che hanno scelto di essere dalla parte giusta della storia. Persone che scelto di salvare non solo e non già delle singole vite umane, ma lo stesso principio di umanità, il nostro essere persone umane che mettono la vita e la sua salvaguardia al centro".

E il conferimento della cittadinanza onoraria è stato accolto con gioia da Mediterranea Saving Humans. "E' una giornata che ci riempie di orgoglio. Da oggi la bandiera di Palermo sventola ancora più forte sulla Mare Jonio", si legge in un post su Facebook.  

A ricevere la cittadinanza, in rappresentanza dell'equipaggio di Mare Jonio Alessandra Sciurba con Luca Casarini. "Da palermitana sono felice che ancora una volta la mia città si confermi terra di ponti e non di barriere - ha detto Sciurba -, porto sicuro di un Mediterraneo che non deve più essere cimitero e scenario di crimini come le catture libiche. Ed è bellissimo essere qui oggi con i nostri compagni di vento Sea-Watch e Carlo Giarratano". "Fino a ieri - ha aggiunto il comandante Marrone - ero un uomo quasi arrestato solo per avere salvato e portato in salvo delle persone, e oggi ricevo la cittadinanza onoraria di Palermo, un riconoscimento prezioso per me e per tutto l'equipaggio". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'università: "Calo dei contagi, l'epidemia in Sicilia finirà prima che altrove"

  • Moggi: "Padre Pio è apparso in sogno a una signora di Palermo e ha fatto una profezia su di me"

  • Va in ospedale per sospetta congiuntivite, due giorni dopo 30enne trovato morto in casa

  • Coronavirus, in Sicilia sospeso l'avvio della stagione balneare

  • Un cerotto contro il Covid-19: il vaccino scoperto dagli scienziati Usa gemellati con Palermo

  • Coronavirus, amanti seminudi in auto a Brancaccio: arriva la polizia, multa pagata sul posto

Torna su
PalermoToday è in caricamento