homemenulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Comune, online il bando per l'assegnazione di chioschi e magazzini

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Sarà aperto fino al 15 febbraio l'avviso per la registrazione dei soggetti privati interessati a ricevere in affidamento oneroso
chioschi e magazzini di proprietà dell'Amministrazione comunale.
L'Ufficio per la valorizzazione delle risorse patrimoniali ha infatti pubblicato un avviso tramite cui sono fornite indicazioni per la registrazione sul sito del Comune e per l'invio telematico della documentazione richiesta, per tutti quei soggetti che vorranno partecipare a un'asta tramite cui sarà assegnato l'uso di questi beni.

I soggetti interessati dovranno infatti fornire, solo ed esclusivamente per via telematica, una serie di documenti e successivamente riceveranno le credenziali per poter fare le proprie "offerte" sul canone da versare all'Amministrazione.
Gli uffici fisseranno per ciascun bene un minimo e l'assegnazione avverrà in favore di coloro che avranno fatto l'offerta di canone più alto. Nel caso di uguale offerta da parte di due o più soggetti, si procederà con estrazione a sorte.

"Con questa procedura - affermano il sindaco e l'assessore Luciano Abbonato - vogliamo mettere a disposizione della città i beni di cui l'amministrazione oggi non fa uso e vogliamo farlo seguendo una procedura del tutto trasparente e pubblica che esclude la possibilità che le assegnazioni avvengano in modo non conveniente per il Comune".

Torna su
PalermoToday è in caricamento