Sì alla mobilità del personale tra le aziende, Sala delle Lapidi approva un ordine del giorno

A proporlo il consigliere di Sinistra Comune, Marcello Susinno, che dichiara: "Misura tesa ad affrontare le difficoltà legate alla carenza di personale di varie partecipate, come la Rap"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

A margine dell'approvazione del bilancio, il Consiglio comunale ha approvato un ordine del giorno per rimettere in moto la mobilità interaziendale e la razionalizzazione del personale. A proporlo il consigliere di Sinistra Comune, Marcello Susinno, che dichiara: "Il documento è stato sottoscritto e condiviso da diversi consiglieri con l'obiettivo in particolare di sopperire alla carenza di personale della Rap, attingendo alle risorse delle altre società partecipate".

L'atto deliberativo sigla un accordo di rete tra l’amministrazione e le sue partecipate, al fine di ottimizzare i servizi e avvalersi di un organico adeguato. "E' una misura tesa ad affrontare le difficoltà legate alla carenza di personale di varie partecipate - conclude Marcello Susinno - come nel caso dell'azienda di piazzetta Cairoli. Il numero dei dipendenti della Rap negli ultimi anni è infatti diminuito di 500 unità, con un conseguente peggioramento della qualità del servizio proposto alla città.  Gli attuali 1.843 dipendenti della Rap non sono sufficienti a coprire  il fabbisogno  di un territorio urbano così esteso e complesso".

Torna su
PalermoToday è in caricamento