Fondi per poveri e clochard: oltre un milione per dormitori, mense, appartamenti

La Giunta comunale approva una delibera per la ripartizione delle somme stanziate dallo Stato per i servizi in favore di "persone in condizioni di grave marginalità adulta e povertà estrema". Ecco tutti gli interventi

Clochard in centro città

Dormitori, mense, appartamenti. Per poveri, senzatetto e senza fissa dimora. La Giunta comunale approva una delibera per la ripartizione delle somme destinate ai servizi in favore di "persone in condizioni di grave marginalità adulta e povertà estrema".

Si tratta di 1.029.600 euro di fondi statali previsti dal decreto 18 maggio 2018 del ministero del Lavoro e delle Politiche sociali. Fondi che il Comune ha così suddiviso: 275 mila euro per finanziare progetti personalizzati di housing first, per interventi a sostegno delle famiglie che attraversano una crisi tale da generare emergenza abitativa con alto rischio di ingresso nella condizione di povertà; 270 mila euro per finanziare progetti di housing led, destinati a persone singole che si trovano in condizioni di disagio abitativo causato da situazioni contingenti di bisogno economico non cronico; 100 mila euro per finanziare servizi di assistenza notturna e diurna in strada; 129 mila e 200 euro per finanziare servizi di mensa, destinati alla somministrazione di pasti ai soggetti che vivono in condizioni di povertà; 105 e 400 mila per finanziare servizi di dormitorio di primo livello; 150 mila euro per finanziare servizi da parte di strutture di accoglienza in dormitori di secondo livello (poli diurni e notturni), esplicitamente per il contrasto della tratta di esseri umani e/o di donne particolarmente fragili.

Le risorse erogate dallo Stato si aggiungono a quelle del Pon Metro, con le quali il Comune ha programmato altre azioni integrate di contrasto alla povertà abitativa. "Con questi fondi integrativi messi a disposizione dallo Stato - affermano il sindaco Orlando e l'assessore Mattina - la città di Palermo andrà a potenziare ulteriormente un già rodato ed efficace sistema di tutele e servizi per le persone particolarmente fragili. Abbiamo anche voluto introdurre la novità dello stanziamento specifico per il sostegno di progetti rivolti alle donne vittime della tratta proprio per sottolineare la specificità e la particolare delicatezza di questi interventi che sono fondamentali per riconoscere e garantire diritti ed assistenza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Bellolampo: uomo ucciso da una cavalla durante il parto, grave il figlio

  • Incidente a Monreale, scontro frontale tra due auto sulla circonvallazione: un morto

  • Documenti falsi e truffa sulle protesi, bufera all'ospedale Civico: arrestato primario

  • Francesco Benigno in tv: "Mio padre mi legava con le catene, ho dormito dappertutto"

  • Nuova tragedia in sala parto: neonata muore alla clinica Triolo Zancla

  • Finanzieri in una palestra di Cefalù, sequestrate attrezzature per il fitness: "Erano contraffatte"

Torna su
PalermoToday è in caricamento