"Ha promosso Palermo come città di culture", cittadinanza onoraria all'imprenditore siriano Khawatmi

L'ideatore del progetto della ricostruzione della moschea e del minareto di Aleppo ha ricevuto il riconoscimento "per avere contribuito alla promozione di Palermo capitale italiana della cultura e in particolare alla visione di una città del Mediterraneo capace di raccontare e costruire un dialogo fruttuoso tra le culture"

Orlando e Khawatmi  foto Stefano Patania

Palermo da oggi ha un cittadino onorario in più. Il riconoscimento è stato consegnato dal sindaco Leoluca Orlando a Radwan Khawatmi, l'imprenditore siriano ideatore del progetto della ricostruzione della moschea e del minareto di Aleppo.

La cittadinanza onoraria è stata assegnata “per avere contribuito alla promozione di Palermo capitale italiana della cultura e in particolare alla visione di una città del Mediterraneo capace di raccontare e costruire un dialogo fruttuoso tra le culture, una città di culture. Per avere scelto Palermo, quale luogo da cui lanciare il messaggio di speranza legato alla ricostruzione del Suq, della Moschea degli Omayyadi e del Minareto di Aleppo a opera della fondazione Aga Khan Trust For Culture. Per il dono del messaggio di pace e fratellanza dedicato a Palermo dal Gran Muftì della Siria, sceicco Ahmad Badreddin Hassoun, e altresì per l’interesse rivelato alle ambizioni di una città mediorientale in Europa attraverso il nascituro progetto di un centro culturale. Per aver creato un ponte ideale con i popoli del vicino Oriente, rappresentando egli stesso un modello di integrazione e di successo come italiano del Middle East, un esempio per le nuove generazioni, a dimostrazione che il merito, l’impegno e la determinazione sono valori in cui credere e sui quali investire per la propria realizzazione. Per la conferma di attenzione per il percorso di futuro del nostro territorio, della nostra comunità, che pone al centro il rispetto della persona umana, di ogni persona umana”.

Nel corso della mattinata, inoltre, è stato presentato il progetto relativo alla ricostruzione dell’antica città di Aleppo ad opera dell’Aga Khan Trust for Culture. Nel suo intervento, Radwan Khawatmi ha evidenziato l’importanza storica dell’annuncio relativo al grande progetto di ricostruzione della città di Aleppo, proprio dalla città di Palermo visti i rapporti storici e culturali che legano la Siria alla Sicilia, e in particolare Palermo.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Niente tessera?

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Via Ruggero Settimo si trasforma in un ring, quattro universitari aggrediti dal branco

  • Mafia

    La mafia di San Lorenzo non perdona, pagano tutti: dal lido di Isola al vivaio e l'Elenka

  • Cronaca

    Raddoppio ferroviario, via ai lavori: "Entro il 2025 Palermo-Catania in treno in un'ora e 45 minuti"

  • Cronaca

    Lavori sulla A19, "inferno" di traffico dalla rotonda di via Oreto fino a Bagheria

I più letti della settimana

  • Tragedia al Villaggio, ragazza si suicida lanciandosi dal balcone

  • Scoperta loggia segreta che condizionava la politica: 27 arresti, c'è Francesco Cascio

  • Schiaffo al clan di San Lorenzo, 10 arresti: "Preso anche il re dello spaccio allo Zen"

  • Ragazza va in bagno, poi esce con le vene tagliate: paura in un bar in zona via Libertà

  • Scoperta loggia supersegreta, ecco i nomi di tutti gli arrestati

  • La mafia di San Lorenzo non perdona, pagano tutti: dal lido di Isola al vivaio e l'Elenka

Torna su
PalermoToday è in caricamento