Anello ferroviario, Caracausi (Idv): "Cantieri fermi, sì al commissariamento"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"Da anni Idv chiede all’amministrazione comunale di prendere provvedimenti sui ritardi dell’anello ferroviario di Palermo che penalizzano residenti e commercianti, costretti a chiudere le loro attività. Nella scorsa consiliatura avevamo proposto sgravi fiscali sulle tasse locali, fortemente ostacolati da altre forze politiche, e i populisti hanno cavalcato il malcontento annunciando soluzioni ma illudendo i cittadini". Lo dice Paolo Caracausi, consigliere comunale Idv di Palermo e presidente della Terza commissione di Sala delle Lapidi.

"Il ministro Toninelli, accompagnato da consiglieri comunali e deputati del M5S, - prosegue Caracausi - aveva promesso un’accelerazione dei cantieri che non c’è mai stata: per questo condividiamo l’iniziativa del sindaco Orlando, seppur tardiva, di commissariare l’anello affidandone la responsabilità al primo cittadino. L’anello va completato, è un’opera necessaria e indispensabile per la mobilità di Palermo e speriamo che il governo nazionale faccia la sua parte, smettendola con gli spot elettorali".

Torna su
PalermoToday è in caricamento