Musumeci non piace ai siciliani: è ultimo nella classifica di gradimento dei governatori

L'elenco è stato stilato dall'Istituto demoscopico Noto Sondaggi per Il Sole 24 Ore e pubblicato oggi dal quotidiano economico. Sul podio tre governatori della Lega: Luca Zaia, Massimiliano Fedriga e Attilio Fontana. Il Presidente della Regione: "I sondaggi meritano rispetto, anche quando non piacciono"

Il presidente della Regione Nello Musumeci

Nello Musumeci non piace agli elettori siciliani. Il presidente delle Regione è all'ultimo posto della classifica di gradimento dei governatori stilata dall'Istituto demoscopico Noto Sondaggi per Il Sole 24 Ore e pubblicata oggi dal quotidiano economico. La maglia nera è ormai una consuetudine per l'Isola: ai tempi di Rosario Crocetta la situazione era identica. Quest'anno però, con un ranking pari al 32,5 per cento, Musumeci chiude l'elenco in compagnia del presidente delle Marche Luca Ceriscioli.

"Il sondaggio de Il Sole 24 Ore - commenta Musumeci - amareggia ma non mi sorprende. È il frutto di alcune mie scelte, in un certo senso. Sono stato io a decidere sin dalla mia elezione di lavorare in silenzio e investire denaro pubblico senza clamore. Sono stato io a voler rinunciare alla ribalta della politica nazionale  per dedicarmi a tempo pieno alla mia Regione. Ma i siciliani si erano abituati alle promesse annunciate, ai salotti televisivi della domenica, a governatori dalle facili interviste di ogni giorno. E quindi questo nuovo stile istituzionale e sobrio é apparso fuori moda. C'è qualcosa da correggere nella nostra comunicazione? Forse sì, per questo motivo i sondaggi meritano rispetto, anche quando non piacciono. Per noi contano soprattutto i risultati, quelli già arrivati (circa tre miliardi di euro spesi in un anno per opere pubbliche, beni e servizi) e quelli che arriveranno nei prossimi anni. Tenendo sempre un occhio ai sondaggi".

"Basta guardare a quello che ha fatto, o meglio a quello che non ha fatto, per rendersi conto che questa sonora e nettissima bocciatura dei siciliani - dicono i deputati del M5S all’Ars - è ampiamente meritata e che gli elettori hanno solo preso atto dei risultati di questo governo del nulla". "In un anno e mezzo di legislatura - afferma il capogruppo del M5s Francesco Cappello - non è riuscito a cavare un solo ragno dal buco. Delle riforme che aveva annunciato in campagna elettorale non c’è nemmeno l’ombra, e basta guardarsi intorno per rendersene conto. Penso, ad esempio, ai rifiuti, alla viabilità disastrata, alla sanità allo sbando. L’unica cosa per cui questo governo e la maggioranza che lo sostiene sono riusciti a mettersi in evidenza è l’alto numero di indagati, per i quali Musumeci non ha nemmeno proferito parola. A lui chiediamo se è normale che a capo della commissione Bilancio resti, specie nella delicata fase di approvazione del collegato alla Finanziaria, Savona che è indagato per truffa. E prima che a noi deve dirlo ai siciliani”.

A conquistare il podio sono tre governatori della Lega. Al primo posto, con il 62% del gradimento, c'è Luca Zaia, presidente della Regione Veneto, staccato di 11 punti, sul secondo gradino del podio, troviamo Massimiliano Fedriga, governatore del Friuli Venezia-Giulia. Con il 49,2%, si aggiudica la medaglia di bronzo Attilio Fontana, presidente della Regione Lombardia.

La classifica completa

Per realizzare la classifica per ogni Regione sono stati interpellati mille elettori. Gli è stato chiesto "un giudizio complessivo sull'operato del Presidente della Regione" e se in caso di elezioni regionali "voterebbe a favore o contro l'attuale Presidente della Regione". L'indice di gradimento così ottenuto è stato, poi, posto a confronto con il livello di gradimento del giorno di elezione in modo da proporre per ciascun governatore l'indicazione di tendenza in aumento o in diminuzione. Sorride soltanto la Lega.

Potrebbe interessarti

  • Pesciolini d'argento, piccoli ma così fastidiosi: come eliminarli dalle case palermitane

  • Al sole sì ma con il filtro giusto, cosa non deve (mai) contenere una crema solare

  • Che rumori, questa casa non è un inferno: come insonorizzare un'abitazione a Palermo

  • Addio pelle secca, cosa fare (e non) per scongiurarla anche con prodotti naturali

I più letti della settimana

  • Incidente in corso dei Mille, scontro fra un'auto e uno scooter: morto un giovane

  • Lo Stato vende 30 immobili in Sicilia, quattro le occasioni a Palermo e provincia  

  • Travolto e ucciso in bici il pm che fece condannare Totò Riina e lottò contro i corleonesi

  • Auchan, ruba 63 barattoli di pesto di pistacchio: arrestato

  • L'incidente di corso dei Mille, muore in ospedale anche il cugino di Montesano

  • Via Roma, mostra il dito medio alla polizia: arrestato dopo un parapiglia

Torna su
PalermoToday è in caricamento