Anagrafe, postazioni decentrate chiuse senza preavviso: caos e proteste

Il presidente dell'Ottava circoscrizione, Marco Frasca Polara, attacca l'amministrazione comunale: "Le chiusure anticipate hanno impedito ai cittadini di accedere a servizi essenziali, un trattamento inaccettabile"

Frasca Polara

Disagi e proteste ieri mattina nelle postazioni anagrafiche decentrate a causa della chiusura anticipata di tutti gli sportelli alle 11, "senza che il Comune avesse dato alcuna comunicazione alla cittadinanza". Lo rende noto il presidente dell'Ottava circoscrizione, Marco Frasca Polara, che si è schierato dalla parte dei cittadini.

"In vista del rilascio della carta d’identità elettronica - spiega Frasca Polara - era stata annunciata la chiusura delle postazioni decentrate tutti i giorni della prossima settimana per consentire l'accesso alla nuova piattaforma informatica. Invece ieri mattina, senza alcun preavviso, tutti gli sportelli hanno chiuso anticipatamente alle ore 11 e gli utenti in attesa del proprio turno sono stati fatti accomodare fuori. Anche la postazione di San Giovanni Apostolo, che avrebbe dovuto aprire il pomeriggio, è rimasta chiusa. Un grave disservizio, se si considera che per gli stessi motivi la sede centrale di viale Lazio era inaccessibile".

"Di fatto - conclude Frasca Polara - ai palermitani è impedito di accedere a servizi essenziali, quali quelli anagrafici e di stato civile, fino a lunedì prossimo, quando riaprirà l’ufficio centrale di viale Lazio solo per due ore invece che per tutta la mattinata, come era stato annunciato. Un trattamento inaccettabile che lede i diritti dei cittadini e che dimostra ancora una volta la cattiva gestione del servizio anagrafe del Comune di Palermo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rissa fuori dalla discoteca, ragazzo di 21 anni muore accoltellato a Terrasini

  • Colpo al clan dell'Arenella, 8 arresti: c'è anche il boss accusato della strage di via D'Amelio

  • La migliore arancina di Palermo? Simone Rugiati non ha dubbi: "E' quella di Sfrigola"

  • Giro di escort in pieno centro: facevano prostituire 10 palermitane, tre arresti

  • Sospetto caso di Coronavirus, mascherine e fuggi fuggi al pronto soccorso del Cervello

  • Mafia, la vedova Schifani sull'arresto del fratello: "Sono devastata, per me è morto ieri"

Torna su
PalermoToday è in caricamento