"Mi ha diffamato", "Accuse infondate": scontro tra il sindaco di Casteldaccia e il consigliere Nasca

Il primo cittadino Giovanni Di Giacinto ha avviato un tentativo di conciliazione civile ai danni al capogruppo d’opposizione del Carroccio. Il responsabile siciliano enti locali della Lega Gelarda: "Pressioni inaccettabili per contrastare il legittimo ruolo di opposizione"

Igor Gelarda e Maurizio Nasca

A Casteldaccia è scontro tra il primo cittadino Giovanni Di Giacinto e il consigliere comunale Maurizio Nasca, dottore commercialista e revisore dei conti, 41 anni, che da fine gennaio ha aderito alla Lega. “L’ultimo colpo basso alla nostra azione di rinnovamento - afferma Nasca - è una richiesta di risarcimento danni avviata dal sindaco per presunte frasi diffamatorie che gli sarebbero state rivolte nel corso di un incontro politico pubblico della Lega tenuto a inizio gennaio a Villa Rosa, a Bagheria, alla presenza tra gli altri del senatore Stefano Candiani, sottosegretario al ministero dell'Interno e commissario straordinario della Lega in Sicilia". 

"Non ho mai intentato azione di risarcimento danni al consigliere - replica il sindaco - , ho avviato un tentativo di conciliazione civile che ha come oggetto l'attività di mediazione e intermediazione in materia di controversie civili tra privati. L'istituto civile da me avviato ha lo scopo di ricevere le scuse formali dal consigliere per i fatti verificatisi durante l'incontro pubblico a Villa Rosa, a Bagheria". 

"Ad oggi - chiarisce inoltre il presidente del consiglio Comunale Maria Pia Di Salvo - non ho alcuna adesione ufficiale, in sede consiliare, del consigliere alla Lega: ho solo appreso dai giornali un paio di mesi fa la costituzione da parte di tre consiglieri di un gruppo consiliare aderente al Carroccio".

Accuse - a detta del consigliere - "totalmente infondate": "Non vale neanche la pena di entrare nel merito. Piuttosto, in quell’occasione di confronto si è fatta critica politica, null’altro, la stessa critica che l’opposizione fa alla giunta Di Giacinto in consiglio comunale e che troppo spesso - conclude il consigliere - il presidente del Consiglio impedisce e svilisce, dimenticando che il suo ruolo gli impone di essere super partes, nel rispetto del diritto di espressione di tutti i consiglieri, siano essi di maggioranza o di opposizione”.

“A Casteldaccia - denuncia Igor Gelarda, responsabile siciliano enti locali del partito - c’è un clima politico ostile innescato dal sindaco Giovanni Di Giacinto, quasi a volere intimorire il nostro consigliere comunale Maurizio Nasca. Pressioni inaccettabili per contrastare il legittimo ruolo di opposizione della Lega nell’esclusivo interesse dei cittadini. Il suo mostrare i muscoli non spaventa nessuno, né farà rallentare il percorso di rinnovamento avviato a Casteldaccia, come in tutta la Sicilia, nel solco della rivoluzione del buon senso che i cittadini italiani chiedono in ogni angolo dello Stivale”.

Nasca, da poco nominato coordinatore del partito guidato dal ministro Matteo Salvini, è un ex candidato sindaco alle elezioni del giugno scorso: è arrivato secondo dietro all’attuale primo cittadino grazie a 1.404 preferenze ottenute con la lista civica Rinasca Casteldaccia. “A Casteldaccia - conclude il consigliere - ci stiamo battendo per garantire un modello di efficienza e trasparenza alla macchina amministrativa comunale, e questo sta frantumando equilibri consolidati nel tempo, cosa che non è piaciuta all’attuale giunta”. 

"Nessun clima ostile si respira nel nostro paese - ribatte Di Giacinto -  bensì un percorso di cambiamento e di miglioramento, avviato esclusivamente dall'attuale amministrazione che i cittadini hanno premiato con 1.100 voti di scarto rispetto alla lista del consigliere Nasca. Poco comprendo a quali equilibri consolidati si riferisce poichè mi piacerebbe sapere per quali azioni il consigliere si è attivato, rispetto ad atti e/o fatti amministrativi, per garantire un livello di efficienza e trasparenza della macchina amministrativa comunale nell'interesse della comunità".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mazzette per pilotare appalti da 600 milioni, trema la sanità siciliana: 10 arresti

  • Tragedia per una mamma palermitana: bimbo di 10 anni muore incastrato in un cassonetto per indumenti

  • L'incidente di Bonagia, lacrime a "Dallas": morto diciottenne

  • E' subito folla alla Vucciria, Taverna Azzurra quasi come in periodo "pre-Covid"

  • Coronavirus, finalmente ci siamo: per la prima volta zero contagi in Sicilia

  • Fallito attentato all'Addaura, la rivelazione: "Ecco chi tradì Giovanni Falcone"

Torna su
PalermoToday è in caricamento