"Si crei una casa museo dedicata a Ernesto Basile", la proposta di DiventeràBellissima

Il disegno di legge presentato dal gruppo prevede anche la nascita di una biblioteca, iniziative e attività culturali, premi e borse di studio, scambi e prestiti con altri musei in Italia e nel mondo

L'istituzione di una casa museo dedicata a Ernesto Basile, insieme al padre Giovan Battista Filippo “precursore di quell'Art Nouveau siciliana che diventò uno dei più importanti stili architettonici e culturali nel mondo”. È quanto prevede un disegno di legge presentato dal gruppo di DiventeràBellissima all'Ars, suggerendo come sede “Villino Ida”, residenza dei Basile a Palermo e di proprietà della Regione Siciliana. La struttura attualmente è occupata dalla Sovrintendenza ai Beni Culturali e necessita di lavori di restauro.

“Ernesto Basile è da ritenersi il più grande architetto liberty d’Italia, propugnatore dell'Art Nouveau siciliana, anticipando di oltre un secolo la figura del moderno designer - si legge nel ddl firmato da Alessandro Aricò, Giusy Savarino, Giorgio Assenza, Pino Galluzzo e Giuseppe Zitelli - . Oggi, a 86 anni dalla sua scomparsa, diventa quasi imprescindibile per la Regione Siciliana dare il proprio contributo per tramandare ai posteri la figura di Ernesto Basile e questo grazie alla collaborazione degli eredi, i quali hanno messo a disposizione della Regione gli oltre 8 mila pezzi che compongono l'eredità, molti dei quali unici al mondo e di inestimabile valore”.

Tra gli obiettivi della Casa Museo, appunto, c'è quello di raccogliere, conservare, catalogare ed esporre tutto il materiale inerente la vita e le opere di Ernesto Basile. Previsti pure una biblioteca, iniziative ed attività culturali, premi e borse di studio, scambi e prestiti con altri musei in Italia e nel mondo.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Trovo interessante l'idea, questa città o onori i suoi illustri perché è giusto che sia così. Il Basile rappresenta un'eccellenza nel panorama architettonico di un'epoca tanta rivoluzionaria. Certamente in passato forse è stato vilipeso dal sacco di Palermo, distruggendo ville e palazzi che altri avrebbero custodito sotto campane di vetro per la loro bellezza e unicità nel.loro genere.

  • Gran bella idea.

Notizie di oggi

  • Sport

    Palermo-Mirri: fumata nera, spunta un’offerta da 50 milioni per rilevare il club

  • Sport

    Brignoli fa mea culpa: "Inutile nascondersi, ho sbagliato"

  • Cronaca

    Banda spacca vetrine di nuovo in azione: colpo messo a segno nella gioielleria Sutera

  • Cronaca

    Esplosione davanti al cimitero Sant'Orsola, a fuoco un fioraio in via Parlavecchio

I più letti della settimana

  • "Figurati se prendiamo una da Palermo", mail inviata per errore scatena polemica

  • Video porno con ragazzine dietro la scomparsa: "Maiorana morti per i ricatti che il padre organizzava"

  • La nuova mafia a Palermo, ecco chi comanda: "Quindici mandamenti gestiti da 81 famiglie"

  • Spaccio alimentare, filiali chiuse a Palermo: "Stipendi in ritardo, famiglie nel dramma"

  • Folle notte alla Vucciria, medico preso a pugni: "Amo la mia Palermo ma forse andrò via..."

  • Assalto al reddito di cittadinanza: a Palermo boom di finti divorzi per scroccare il sussidio

Torna su
PalermoToday è in caricamento