"Bonus di 80 euro anche ai pensionati", l'appello dei sindacati

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"Estendere il bonus fiscale degli 80 euro mensili ai pensionati deve essere per il Governo Renzi un obbligo morale. Ci aspettiamo coerenza e equità". E' quanto sostengono i segretari generali dei sindacati dei pensionati siciliani di Cgil, Cisl e Uil, Maurizio Calà, Alfio Giulio e Antonino Toscano, a proposito di alcune notizie di stampa che riportano l'intenzione del presidente del Consiglio, Matteo Renzi, di non dare seguito all'impegno, manifestato nei mesi scorsi dal Ministro del Lavoro Giuliano Poletti, di allargare anche ai pensionati il bonus mensile.

"Forse la calura d'agosto ha provocato tentennamenti negli indirizzi del Governo - sottolineano i segretari di Spi Cgil, Fnp Cisl e Uil Pensionati - i sindacati dei pensionati siciliani rimarranno invece vigili e non tollereranno passi indietro negli impegni presi dal Governo, impegni che contengono un elemento di forte giustizia sociale nei confronti di milioni di pensionati che costituiscono un importante base economica per il nostro Paese". Maurizio Calà, Alfio Giulio, e Antonino Toscano aggiungono di aspettarsi "coerenza e equità dal presidente del Consiglio Renzi che ha fatto del cambiamento della politica un suo cavallo di battaglia in un Paese in cui la credibilità dei Governi è ormai ai minimi storici".

I sindacati dei pensionati siciliani annunciano, dunque, mobilitazioni "se non ci saranno risposte positive e un indirizzo chiaro sul fronte della giustizia sociale estesa a una delle categorie più deboli e bistrattate, quale è quella degli anziani ". Nell'aprile scorso Spi Cgil, Fnp Cisl e Uil Pensionati hanno lanciato la campagna "Non stiamo sereni", e hanno spedito migliaia di cartoline al Presidente del Consiglio per chiedere interventi in favore dei pensionati.

Torna su
PalermoToday è in caricamento