Carini, il Comune affida ai privati 6 chilometri di spiaggia per 10 anni: bando online

Sei i lotti messi a disposizione dall’amministrazione. Il canone annuo varia da un minino di 432 a un massimo di 4.600 euro. Per partecipare c’è tempo fino al 20 giugno. Tutti i requisiti richiesti

Il Comune di Carini affida 6 chilometri di litorale ai privati. Il bando, che ha lo scopo di realizzare lungo la costa che si affaccia sul lungomare Cristoforo Colombo stabilimenti balneari, è stato pubblicato sul sito e rilanciato attraverso i canali social dal sindaco Giovì Monteleone. Sei i lotti messi a disposizione dall’amministrazione. Gli imprenditori che si aggiudicheranno la gestione degli spazi per dieci anni avranno l’obbligo di presentare un progetto di sistemazione che sarà sottoposto alle autorità competenti per ottenere le dovute autorizzazioni. 

Scarica il bando

Gli affidatari dovranno inoltre garantire la sorveglianza del luogo, l’assistenza a terra e in mare, la pulizia e il decoro dell’area. Per partecipare al bando c’è tempo fino alle ore 12 del 20 giugno. Il canone annuo richiesto dal Comune varia, in base alla dimensione della superficie dell’area affidata, da un minino di 432 a un massimo di 4.600 euro. “Nel caso in cui lungo il litorale su cui insistono gli spazi dati in affidamento - si legge nel bando - dovesse persistere il divieto di balneazione, i medesimi spazi potranno essere utilizzati esclusivamente per l'elioterapia (cura del sole)”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il catering allo stadio per l'Italia, poi lo schianto mortale: il bar Rosanero piange il suo chef

  • Incidente in zona Fiera, perde il controllo della moto e cade: morto 43enne

  • Via Ugo La Malfa, esplode pneumatico: morto gommista di 18 anni

  • Palmese-Palermo, rissa furibonda tra tifosi rosanero: ci sono feriti

  • Truffe, droga e rapine: i boss di Brancaccio facevano spaccare le ossa ai disperati, 9 arresti

  • Tutti pazzi per il "black friday", ecco i negozi a Palermo dove trovare sconti e fare affari

Torna su
PalermoToday è in caricamento