Bando beni confiscati, Chinnici (Italia Viva): “Sostegno al mondo no profit”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

“Il nuovo bando del comune di Palermo per l’assegnazione dei beni confiscati alla mafia è un segnale importantissimo per la nostra città: il momento d’emergenza non ha infatti fermato un iter fondamentale non solo per aiutare il mondo no profit, in prima linea nel sostegno alle famiglie colpite dalla crisi, ma anche per riconsegnare ai palermitani spazi e luoghi che diventano il simbolo del riscatto”. Lo dice il coordinatore provinciale di Italia Viva a Palermo, Dario Chinnici, commentando il nuovo bando del comune di Palermo per l’assegnazione di ville, terreni, magazzini e appartamenti. “Il bando sarà veloce e snello per accelerare il più possibile le procedure – continua Chinnici - Un tassello che completa quel percorso iniziato grazie al lavoro incessante della magistratura e delle forze dell’ordine e che culmina nella restituzione alla collettività di quanto ottenuto in modo illecito dalla mafia”.

Torna su
PalermoToday è in caricamento