Bagheria, il sindaco Tripoli nomina la Giunta: giurano i cinque assessori

Si tratta di Daniele Nicola Vella (che ha avuto l'incarico di vicesindaco), Brigida Alaimo, Angelo Barone, Maurizio Lo Galbo ed Emanuele Tornatore. Il primo cittadino: "Il programma elettorale è la nostra bussola"

La Giunta del Comune di Bagheria

Il sindaco di Bagheria, Filippo Tripoli, ha nominato la Giunta comunale. Cinque gli assessori che hanno giurato: si tratta di Daniele Nicola Vella, vicesindaco con deleghe al Bilancio e Tributi, alla Cultura, alle Politiche ambientali, alla Legalità e Beni confiscati; Brigida Alaimo, deleghe al Contenzioso e Servizi legali, allo Sportello unico delle attività produttive, al Turismo, alle Partecipate e al Randagismo; Angelo Barone, deleghe ai Rifiuti, al Servizio Idrico, ai Servizi Cimiteriali, al Decentramento e allo Sport; Maurizio Lo Galbo, deleghe al Personale, alla Polizia Municipale, allo Spettacolo e alla Pubblica istruzione; Emanuele Tornatore, deleghe alle Politiche Sociali e giovanili, alla Famiglia, ai Rapporti con la Chiesa cattolica e le altre confessioni religiose, alle Periferie.

Tutte le altre tematiche ed attribuzioni non delegate sono mantenute nella competenza del sindaco. A far firmare gli atti di nomina il segretario generale Daniela Maria Amato. In base alla nuova legge varata dall'Ars - nei Comuni con popolazione superiore a 30 mila abitanti e pari o inferiore a 100 mila abitanti - il numero degli assessori passerà da 5 a 7, ma solo dopo l’adeguamento dello Statuto comunale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Da oggi ognuno di noi rappresenta la città di Bagheria e l’amministrazione - ha detto il sindaco Tripoli - quindi abbiamo un’importante responsabilità nei confronti dei cittadini. Amministriamo con coscienza all’interno della legalità e soprattutto avendo come unico obiettivo il programma che abbiamo sottoposto agli elettori, che è l’unica guida della nostra città”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto al largo di Palermo, scossa di magnitudo 2.7 avvertita dalla popolazione

  • Incidente all'Acquapark, giovane batte la testa: ricoverato in gravi condizioni

  • Figlia morta dopo il Gratta e vinci perdente: chiesta condanna a 6 anni per la mamma infermiera

  • Con lo scooter investì e uccise un anziano e il suo cane, morto un trentenne

  • Suicidio all'Uditore, cinquantenne si getta dalla finestra e muore

  • Vendono frutta e verdura con il reddito di cittadinanza in tasca, nei guai 2 fratelli

Torna su
PalermoToday è in caricamento