Ad Aspra spuntano le strisce blu: "Perché questa fretta se il servizio partirà fra 6 mesi?"

A porsi queste domande è Fratelli d'Italia

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Prendiamo atto della premurosa attenzione che ha il sindaco di Bagheria verso la frazione marinara di Aspra, a ridosso della stagione estiva, la prima mossa è istituire le strisce blu. Beh di solito ci si aspetta unattenzione maggiore sulla pulizia delle spiagge e quant'altro possa rendere vivibile al meglio la frazione per i residenti e renderla appetibile per i potenziali turisti durante il periodo estivo. Ci stupisce che il pensiero ricada sempre sul futuro carrozzone della Spa, quale potenziale erogatore di servizi che dovrebbero essere già garantiti dal comune comprese le strisce blu, sia per le vie di Bagheria che per quelle di Aspra. Capiamo lesigenza di fare cassa, ma allora perché aspettare di rendere attiva (semmai avverrà) questa fantomatica Spa e perché ricordarsi di avere una frazione marinara solo per qualcosa che non dà i giusti meriti alla sua vocazione turistica? E inoltre perché quest'urgenza di disegnare le strisce adesso visto che il servizio sarà attivo tra almeno 6 mesi e con buona probabilità per quella data si deterioreranno e quindi si renderà necessario riprenderle? Attendiamo risvolti, Fratelli d'Italia Bagheria, circolo Hobbit.

Torna su
PalermoToday è in caricamento