Ficarazzi ospita l'associazione famiglie adottive Pro Icyc

L'appuntamento è fissato per sabato 12 novembre nell'aula consiliare "Nino Reina"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Conoscere l'iter delle adozioni e informare la cittadinanza per lanciare un messaggio di speranza e un sentimento di civiltà, sono queste le ragioni che hanno spinto il sindaco di Ficarazzi, Paolo Francesco Martorana, a ospitare l'associazione famiglie adottive Pro Icyc sabato 12 novembre a partire dalle ore 15,00 presso l'aula consiliare "Nino Reina" di Ficarazzi.

Secondo quanto stabilito da Cesare Tralongo, in qualità di responsabile per la Sicilia Pro Icyc, l'evento si compendierà in un incontro istituzionale in cui il sindaco, il presidente del consiglio, Sergio Cuccio e l'intera amministrazione comunale faranno squadra con il presidente dell'associazione Pro I.C.Y.C, Gianni Palombi, per fare il punto sui procedimenti adottivi, progetti su servizi di prima necessità e adozioni a distanza, specie nei paesi del sud america. Tuttavia, il primo cittadino preferisce definire l'incontro una manifestazione di buoni intenti verso quelle famiglie che sperimentano in modo del tutto intimo e personale l'esperienza dell'adozione.

In questo senso, spiega Cesare Tralongo, responsabile Pro I.C.Y.C per la Sicilia, interverrano quelle coppie che hanno già vissuto o stanno constantando l'iter dell'adozione in prima persona. L'associazione famiglie adottive Pro I.C.Y.C nasce nel 2000 dalla volontà di genitori che avevano vissuto l'esperienza dell'adozione nel centro de proteccion de menores di Quinta del Tilcoco in Cile. L'associazione promotrice di attività di colonie e campeggi estivi a beneficio dei bambini cileni bisognosi, ha costituito successivamente centri di accoglienza per bambini abbandonati o in stato di temporanea difficoltà.
L'incontro, spiega il sindaco di Ficarazzi, non intende ridursi a un mero spot pubblicitario sull'adozione ma vuole sensibilizzare gli animi, cercando di non ledere la parte più intima e intensa, che conduce una coppia a una scelta esistenziale.
 


 

Torna su
PalermoToday è in caricamento