Asp, in arrivo la stabilizzazione di 400 precari: "Provvedimento di buon senso"

Lo dice Vincenzo Figuccia, deputato dell'Udc all'Ars, che aggiunge: "Ho riscontrato la disponibilità dell'assessore Razza nonostante certe forzature sindacali"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

In dirittura d'arrivo la stabilizzazione di 400 precari dell'Asp. Lo rende noto Vincenzo Figuccia, deputato dell'Udc all'Ars e leader del movimento Cambiamo la Sicilia: "Ho già riscontrato nell'assessore alla Salute, Ruggero Razza, la disponibilità a procedere nonostante continuino a sussistere certe forzature sindacali. L'ottimo è nemico del buono. Ed è strumentale la pretesa di chi vuole stabilizzarli tutti come amministrativi".  

"Ormai da 30 anni, all’interno dell'Asp, esistono professionalità che vanno stabilizzate - sottolinea Figuccia -. L'azienda ha individuato circa 400 posizioni da collocare in pianta stabile per la stabilizzazione di soggetti ai quali è opportuno offrire, dopo tanti anni di servizio, garanzie occupazionali. L'impiego del nuovo personale stabilizzato deve andare certamente nella direzione del fabbisogno aziendale e al tempo stesso del soddisfacimento dei livelli essenziali delle prestazioni. E' chiaro che la manovra non risolverà il problema del precariato delle Asp, ma è già un primo passo concreto in ottemperanza alle disposizioni della legge Madia. E' un provvedimento di buon senso".

Torna su
PalermoToday è in caricamento