Ars, verso la reintroduzione dei tetti agli stipendi: "Non ci saranno aumenti"

Primo incontro con i sindacati dei dipendenti dell’assemblea a Palazzo dei Normanni. Il deputato questore Assenza: "Prevediamo di fare una settantina di assunzioni e chiederemo di partire da retribuzioni più basse rispetto a quelle attuali"

Si profila la reintroduzione dei tetti, con importo da concordare, agli stipendi del personale dell'Assemblea regionale siciliana, misura prevista nell'accordo triennale scaduto a fine anno e che prevedeva la soglia massima di 240 mila euro lordi omnicomprensivi per i dirigenti e sotto-tetti per le altre carriere.  

"Chiederemo ai sindacati di rispettare i tetti degli stipendi previsti dalla norma scaduta il 31 dicembre scorso o quantomeno di introdurre dei limiti per il risparmio della spesa pubblica. La nostra proposta è quella di non ripristinare il trattamento economico previsto prima dei tagli del 2015". A dirlo è il deputato questore Giorgio Assenza, incaricato dal Consiglio di presidenza a trattare, al temine del primo incontro informale con i sindacati dei dipendenti dell’Ars, che si è svolto oggi nella sala Pio La Torre di Palazzo dei Normanni.

Al centro della riunione il tetto degli stipendi previsto dall'accordo triennale scaduto a fine anno che stabiliva la soglia massima di 240 mila euro lordi per i dirigenti; 204 mila euro per gli stenografi, 193 mila euro per i segretari; 148 mila euro per i coadiutori; 133.200 euro per i tecnici e 122.500 euro per gli assistenti parlamentari.

La trattativa con le parti sociali si aprirà formalmente il 17 gennaio, giorno in cui il Consiglio di Presidenza conta di presentare la sua proposta. Nelle intenzioni dei vertici politici dell'Ars c'è di concordare coi sindacati stipendi meno onerosi per i nuovi assunti: "Su un organico di 251 dipendenti, attualmente quelli in servizio sono 179. Non abbiamo fissato date sui nuovi concorsi - cobnclude Assenza - ma prevediamo di fare una settantina di assunzioni e chiederemo di partire da retribuzioni più basse rispetto a quelle attuali".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (6)

  • In Sicilia, come ho scritto 100 volte, esiste una cleptocrazia istituzionalizzata. Un sistema nel quale il ladrocinio di denaro pubblico é legalizzato. Passino i 240mila lordi x i dirigenti. Ad impressionare sono le cifre che percepiscono stenografi, segretari e portaborse ("assistenti parlamentari"). Nulla di nuovo, comunque. Nessun governo politico, di nessun orientamento, può eliminare il problema dalle fondamenta; la soluzione, dunque, sarebbe il commissariamento: esautorare i vertici politici E amministrativi della Regione (similmente a quanto avvenuto in Catalogna) e 1) affidare la gestione dei vari settori dell'amministrazione regionale a commissari speciali, settentrionali, facenti capo al ministro competente x materia/settore. 2) nominare ulteriori commissari ad hoc x la amministrazione delle società pubbliche (tutte). 3) procedere, altresì, al commissariamento dei comuni in stato di dissesto economico. 4) sciogliere società e fondazioni buone solo a garantire posti di "sottogoverno" a personaggi tipo Monterosso. Insomma, la Regione dovrebbe essere privata del tutto della sua autonomia politica, amministrativa e finanziaria. Le attività svolte da tutti i membri della amministrazione regionale nello svolgimento delle loro funzioni dovrebbe poi essere analiticamente scrutinata, per accertare eventuali responsabilità erariali e/o penali (se ne vedrebbero delle belle). Campa cavallo!

  • Signori, ma che state dicendo? Questa gente fa un lavoro importante che deve essere ampiamente retribuito! Prendono decisioni importanti, LORO, x tutti noi. Salvano vite umane, LORO! Rischiano la vita, LORO! E le poltrone sulle quali siedono non saranno mai abbastanza comode ed ergonomiche x le loro povere schiene stanche. Suvvia, un po di gratitudine, popolo irriconoscente!! —- ovviamente sto facendo dell’ironia, spero sia chiaro!! —-

  • Il questore Assenza non è quello che disse che non può mangiare mica un panino oppure venire in pullman? Che Dio abbia pietà di chi lo ha votato....

  • Come si fa a campare con 240000 euro lordi all'anno? Una miseria!

    • Di questo passo, saranno costretti a richiedere la Carta R.E.I.

  • Che schifo. Stipendi d oro. Ed io prendo 800 euro l mese....che tristezza.

Notizie di oggi

  • Mafia

    "La mafia è stata decapitata, Palermo non permetterebbe mai a Messina Denaro di fare il capo"

  • Politica

    Musumeci: "Per risollevare la Sicilia serve il bisturi, che sia una Pasqua di resurrezione"

  • Cronaca

    Pasqua di sangue in Sri Lanka, Orlando: "Vicino ai nostri concittadini cingalesi e tamil"

  • Cultura

    La Casa delle Farfalle resta aperta per le feste: a Pasqua e Pasquetta orario continuato

I più letti della settimana

  • "Mi stanno ammazzando": i boia spaccavano le ossa nella stanza degli orrori di via Imera

  • La banda dei falsi incidenti: mutilavano gambe e braccia per truffare le assicurazioni, 42 arresti

  • Mutilavano gambe e braccia per truffare le assicurazioni, i nomi degli arrestati

  • Omicidio in zona via Notarbartolo, strangola la compagna dopo una lite e si costituisce

  • Uccisa dal compagno perché si è rifiutata di fare sesso: "L'ho strozzata con tutta la forza"

  • Incidente in via Lanza di Scalea, auto contromano si schianta contro moto: due feriti

Torna su
PalermoToday è in caricamento