Regione, le dimissioni di Marino: "Non è più un governo tecnico"

Il prefetto di Palermo era assessore all'Energia e ricopriva anche l'incarico di vice presidente della Regione. Ieri Lombardo aveva nominato due nuovi assessori: Aricò e Spampinato

Il prefetto Giosuè Marino si è dimesso dal governo di Raffaele Lombardo. Marino aveva la delega all'Energia. Ricopriva anche l'incarico di vice presidente della Regione. Nella giunta dei tecnici, il prefetto veniva indicato in quota Pd. "Sono entrato a far parte della giunta di governo regionale - ha dichiarato Marino  - in ragione del ruolo dichiaratamente tecnico dei suoi componenti e nel tempo mi sono rigorosamente e con convinzione attenuto a tale caratterizzazione".

Le dimissioni giungono a poche ore dalla nomina da parte del governatore Raffaele Lombardo di due nuovi assessori, Giuseppe Spampinato dell'Api e Alessandro Aricò di Fli. Proprio alla luce di queste due nomine, il capogruppo del Pd, Antonello Cracolici, ieri ha convocato domani i parlamentari per una riunione del gruppo per un'analisi della nuova situazione. I democratici finora hanno sostenuto il governo, in quanto formato da tecnici.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Sport

      Esoneri, campioni e centri commerciali: i quindici anni di Zamparini in rosanero

    • Cronaca

      Mafioso esce dal carcere per sposarsi alla Real Fonderia, Catania: "E' un suo diritto"

    • Mafia

      Scarcerato per fine pena: il boss di San Lorenzo è di nuovo libero

    • Politica

      Crocetta il giorno dopo "L'Arena" di Giletti: "Tetto ai vitalizi, no a diritti feudali"

    I più letti della settimana

    • La Vardera, ciuffo rosso in motoape: "Giro Palermo in 80 giorni e legalizzo i posteggiatori"

    • Forello presenta il programma, attivisti e candidati grillini puliscono Sant'Erasmo

    • La Vardera, spunta il copia e incolla: il programma elettorale è quello di Segrate

    • Crocetta all'attacco dell'Ars: "I vitalizi vanno aboliti, ma non posso farlo"

    • "No" del Consiglio comunale: sfuma la costruzione di un hotel alla Statua

    • Corsa a sindaco, parte la "volata" di Forello: "Noi alternativa a sistema mafioso"

    Torna su
    PalermoToday è in caricamento