Al bando la plastica, la Consulta giovanile di Carini aderisce a #LassalaPeddiri

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

In linea con la campagna #LassalaPeddiri, organizzata in diversi Comuni della Sicilia, la Consulta Giovanile di Carini ha deciso di aderire a questa iniziativa contro l’uso della plastica programmando per domenica un evento al Castello di Carini.

Preoccupata dai dati riportati da diversi studi di organizzazioni mondiali ambientaliste come Unep, The Ocean Conservancy, Science Advances, Unesco (solo per citarne alcune), la Consulta (nata a gennaio di quest’anno) vuole sensibilizzare la comunità carinese a ridurre l’impiego massivo della plastica. Infatti, gli esperti affermano che, se non si interviene tempestivamente, entro il 2050 il peso di tutta la plastica inquinante potrebbe superare il peso di tutte le specie marine esistenti.

L’evento avrà inizio alle ore 15 di domenica 12 maggio presso il Castello di Carini e sarà moderato da Pietro Mannino, presidente della commissione Cultura, Spettacolo e Turismo della Consulta giovanile carinese. In seguito interverranno: Gianmarco Codraro, LassalaPeddiri Palermo; Maria Occhione, Presidente Consulta Giovanile Belmonte Mezzagno; Alessandro Magistro, Presidente dell'Assemblea delle Consulte Giovanili Siciliane; Antonio Costanza, Presidente Anffas Palermo; Aurelio Angelini, Prof di sociologia dell'ambiente Unipa; Claudio Mirabella, studente Agraria Unipa. Nel finale, spazio ai saluti da parte del sindaco Giovì Monteleone e del presidente della Consulta Giovanile di Carini, Andrea Sgroi.

Torna su
PalermoToday è in caricamento