Bernardette Grasso (Gs): "Inaccettabile annuncio Crocetta sull’abolizione Province"

Il deputato di Grande Sud: "E' una questione delicata ed importante e che tra l’altro richiede tempi ragionevoli e misure adeguate"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

“Ritengo inaccettabile, e fuori da ogni logica, la posizione assunta dal Presidente Crocetta che, attraverso l’ennesimo annuncio, cerca di sedurre un certo movimento politico manifestando l’intenzione di volere istantaneamente abolire le Province”. Lo sostiene il deputato regionale Bernardette Grasso (Grande Sud).

“Questa- aggiunge Grasso- è una questione delicata ed importante e che tra l’altro richiede tempi ragionevoli e misure adeguate .  E’ necessario che l’Assemblea Regionale Siciliana abbia il tempo di esaminare e di intervenire con cognizione di causa e con la giusta serenità in questa trasformazione epocale dei nove Enti intermedi tra la Regione ed i Comuni presenti sul territorio. Mi esprimo nel senso di prorogare l'attuale mandato degli organi di governo, di controllo e di indirizzo delle Province fino al mese di ottobre 2013. Tale lasso di tempo non dovrebbe però essere caratterizzato dall’inoperosità.

La proroga infatti dovrebbe consentire alla Assemblea ogni proficua discussione e opportuno discernimento per verificare se questo ente territoriale intermedio vada abolito ovvero mantenuto con diverse attribuzioni, tanto più che lo stesso è previsto a livello costituzionale e non può essere cancellato con un colpo di spugna, rischiando di non produrre risultati efficaci in termini di risparmio della spesa, che è invece l’obiettivo auspicato.  Pertanto il rinvio delle elezioni ad ottobre si impone per consentire il riordino della normativa”

Torna su
PalermoToday è in caricamento