Sicurezza in mare, in spiaggia ma anche in piscina: come diventare bagnino a Palermo

Noto anche come assistente bagnanti o guardaspiaggia, è una professione che richiede una particolare formazione e una completa preparazione tecnica, oltre ovviamente a ottime capacità natatorie e un fisico allenato

Col mare non si scherza. Chi trascorre il suo tempo al mare, tra Mondello, Sferracavallo e l'Addaura, deve poter contare su delle figure professionali in grado di salvargli la vita. Si tratta del bagnino di salvataggio, noto anche come assistente bagnanti o guardaspiaggia, una professione che richiede una particolare formazione e una completa preparazione tecnica, oltre ovviamente a ottime capacità natatorie e un fisico allenato.

Per diventare bagnino è necessario seguire dei corsi di formazione svolti presso i seguenti enti: Società Nazionale di Salvamento, Federazione Italiana Nuoto sezione salvamento e Federazione Italiana Salvamento Acquatico. Per poter frequentare i corsi sono necessari un’età compresa tra i 16 e i 65 anni, ed essere in possesso di idonee condizioni psicofisiche certificate da un medico. Alla fine del corso e dopo il superamento dell’esame finale (teorico e pratico) verrà rilasciato il brevetto di bagnino. I corsi possono anche prevedere dei tirocini prima della prova finale.

Il corso a Palermo

A Palermo esistono i corsi di Salvamento Sicilia che prevedono una formazione teorica e pratica. Tra le materie insegnate ci sono nozioni di primo soccorso (anche in caso di asfissia e arresto cardiaco), anatomia, meteorologia, trattamento delle acque di piscina, in materia di responsabilità e sicurezza e sulla tutela ambientale e sanitaria. Ricordiamo anche i corsi dedicati alla somministrazione dell'ossigeno e all'uso del defibrillatore. Inoltre citiamo le tecniche di recupero di un soggetto in stato di pericolo in acqua e le tecniche specifiche di nuoto per finalità di salvamento. 

Brevetto bagnini di salvataggio

Per quanto riguarda il brevetto bagnino, in Italia sono attualmente disponibili tre diverse tipologie: 

  1. Brevetto P: permette di operare soltanto in piscina
  2. Brevetto IP: per acque interne (ovvero laghi) e anche piscina
  3. Brevetto MIP: il più completo che permette di operare al mare, in acque interne e nelle piscine

Il brevetto ha validità triennale. La durata temporale del corso invece dipende dalla cadenza settimanale delle lezioni; normalmente il corso base non dura meno di due mesi. Il prezzo infine si aggira intorno ai 300 euro. 

Gli accessori più venduti sul web

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Quella notte d'amore all'Ucciardone, Graviano: "Ho fatto un figlio ed ero al 41 bis"

  • Colpo al clan dell'Arenella, 8 arresti: c'è anche il boss accusato della strage di via D'Amelio

  • Donna di 52 anni muore al Policlinico, tensione in ospedale: familiari sporgono denuncia

  • Mafia, la vedova Schifani sull'arresto del fratello: "Sono devastata, per me è morto ieri"

  • La migliore arancina di Palermo? Simone Rugiati non ha dubbi: "E' quella di Sfrigola"

  • L'Arenella e lo Scotto da pagare: dallo "stigghiolaro" a Galati nella rete del racket

Torna su
PalermoToday è in caricamento