giovedì, 24 aprile 19℃

Integrazione all'affitto, cos'è e come si richiede

Prevede l'erogazione di un contributo integrativo all'affitto ex art. 11 Legge 431/98, tramite partecipazione degli interessati ad un bando pubblico. E' rivolto ai cittadini conduttori di immobili utilizzati come abitazione principale

Redazione19 settembre 2012

L’integrazione all’affitto prevede l’erogazione di un contributo integrativo all’affitto ex art. 11 Legge 431/98, tramite partecipazione degli interessati ad un bando pubblico. E’ rivolto ai cittadini conduttori di immobili utilizzati come abitazione principale.

Requisiti di accesso: i requisiti, previsti nel Bando pubblico, sono indicati nella normativa di riferimento, nonché nelle circolari che l’Assessorato Regionale ai Lavori Pubblici divulga annualmente.
Documentazione da produrre: contratto di locazione e documento di identità del richiedente e, per i cittadini extracomunitari, certificato storico di residenza.
Modalità di erogazione:  determinazione dirigenziale di liquidazione.
Costo: grava su finanziamenti statali alla Regione che a sua volta li ridistribuisce tra i comuni siciliani
Tempi di erogazione: circa 12 mesi dal termine della presentazione del bando.

Annuncio promozionale

PER MAGGIORI INFO CLICCA QUI.

 

casa

Commenti